Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Fare Grosseto: «Ribaltare la situazione con un progetto che coinvolga i cittadini»

Più informazioni su

GROSSETO – I numeri divulgati sulla cultura giovanile spaventano, soprattutto in ambito locale, dove i grossetani sembrano piuttosto indietro rispetto ai loro coetanei che risiedono in altre zone delle regione.

Fare Grosseto si dice preoccupata nella lettura della nota pubblicata dalla stampa nei giorni scorsi, dalla quale emerge che i due terzi dei giovani grossetani dicono di non essere mai stati a teatro, e di questi ben il 67% dichiara di non essere interessato a conoscerlo. A Firenze e Arezzo, ad esempio, le proporzioni sono di un 45% mai stato a teatro e 54% disinteressato, mentre a Empoli, sempre per rimanere in ambito regionale, tre giovani su quattro dichiarano di aver frequentato il teatro almeno una volta.

«Purtroppo, anche se in estrema sintesi, questi sono gli effetti antropologici di anni di politica in cui le amministrazioni precedenti non hanno saputo coinvolgere e interessare i nostri giovani sotto l’aspetto culturale – spiegano da Fare Grosseto -. Purtroppo per i nostri politici i benefici derivanti dalla cultura sono spesso sottovalutati. Troppo spesso ci si limita al singolo evento, senza tenere in considerazione una proposta più allargata che coinvolga totalmente il territorio e la vita dei cittadini».

Secondo Fare Grosseto, quindi, occorre ribaltare la situazione, con i partecipanti che devono diventare protagonisti e non avere più un ruolo passivo. «Scrittori, pittori, uomini di sport, artisti del mare devono essere al centro di un progetto in cui si uniscono culture diverse alle nostre tradizioni popolari. Vogliamo che le iniziative importanti organizzate sinora, anche se isolate e sporadiche, continuino a essere parte integrante della cultura cittadina – concludono da Fare Grosseto -, ma occorre, al tempo stesso, lasciare spazio alla sperimentazione della cultura, anche da parte dell’uomo di strada»ï

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.