Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pd: «Il sindaco part-time Marchi ci attacca perché lo abbiamo costretto a cambiare idea su Pomonte»

Più informazioni su

SCANSANO – «Il sindaco di Scansano, in difficoltà per la sua scarsa iniziativa (e dopo 12 mesi di presenza troppo saltuaria nel comune che avrebbe la responsabilità di amministrare quotidianamente) fa comunicati in cui parla di correttezza, ci attacca e provoca con atteggiamento irresponsabile, spinto dal rancore per essere stato costretto a cambiare opinione sulla scuola di Pomonte, in seguito alle proteste dei Cittadini e alle richieste del PD». Il Pd risponde così alla presa di posizione del sindaco Francesco Marchi in merito ai consiglieri Pd.

«Il Partito Democratico avanza le proprie proposte in Consiglio comunale rispetto ai problemi urgenti che si sono presentati (e i verbali lo dimostrano) e che erano colposamente sottovalutati dal Sindaco nonostante le nostre sollecitazioni e continuerà a farlo nell’interesse dei cittadini e dei nostri elettori – precisa il Pd -. Il sindaco part-time ci imputa di non aver votato alcune sue proposte in Consiglio ma si dimentica di aggiungere che quelle proposte non fanno parte del programma e non sono mai state discusse in Giunta o in riunioni di maggioranza. Si dimentica anche di dire che abbiamo approvato l’assestamento di Bilancio, nonostante fosse stato irritualmente presentato senza alcuna informazione preventiva alla maggioranza e senza alcun passaggio in Giunta. Eppure di modifiche al Bilancio precedentemente approvato ce ne sono, e neanche poco rilevanti! Vista la sua pluridecennale esperienza come segretario comunale, quante volte ha visto comportarsi così un sindaco?».

«Il Partito Democratico a Scansano è il partito di maggioranza relativa e continuerà a rappresentare questo largo consenso. Per questo consigliamo al sindaco maggiore serenità di giudizio unita a una maggiore presenza a Scansano, così che i cittadini possano manifestargli le proprie necessità. Il PD non è interessato alle sue polemiche sterili ma ai fatti e alle iniziative positive che, negli ultimi mesi, si sono manifestate a Scansano solo grazie allo stimolo dei Consiglieri PD. Fare proposte, chiedere cosa succede su lavori pubblici che se pur finanziati non si avviano da tempo, fare gli interessi dei Cittadini, non sono “atteggiamenti da opposizione” come Marchi sostiene, ma sono un contributo trasparente e fattivo all’amministrazione».

«Noi siamo sempre pronti al confronto ma il sindaco sembra ormai comportarsi come il capo-partito della destra non rispettando gli impegni presi prima di essere eletto e cercando solo cambi di maggioranza. Se è ancora interessato a governare Scansano, invitiamo il Sindaco ad un doveroso chiarimento politico e programmatico al fine di rilanciare l’azione di governo, la nostra disponibilità è massima non deve temere di incontrare gli iscritti ed elettori di centrosinistra».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.