Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Bomba carta contro l’hotel che ospita l’Olbia: croci celtiche e svastiche fotogallery

Più informazioni su

GROSSETO – Un enorme boato che ha svegliato gli ospiti dell’Hotel Airone e i residenti dei palazzi vicini. È quel che è successo alle 3.20 della scorsa notte a Grosseto, fuori dall’hotel che ospita i giocatori dell’Olbia che questa sera giocherà contro il Gavorrano, il debutto in casa in serie C.

«È una vergogna – afferma Simona Tozzi titolare dell’hotel – È l’unica parola che in questo momento riesco a dire. Stanotte dei così detti “tifosi” hanno tirato una bomba carta fra il pullman dell’Olbia e l’Hotel Airone. Tralasciando i danni e lo spavento io non ci sto a condividere un tifo fatto di violenza e di viltà e farò quanto in mio potere per collaborare con le forze dell’ordine affinché questi teppisti paghino per i danni arrecati ad una squadra ospite ed all’amore per il calcio».

Lo scoppio ha lasciato dei segni sulla facciata e rialzando le mattonelle esterne. Poi qualcuno ha tracciato con lospray rosso la scritta “Ospiti boia fate schifo” con la O sostituita da una croce celtica e una svastica finale. Stamani all’hotel è arrivata anche la Digos.

L’hotel ha alcune telecamere, che sono state visionate dai carabinieri intervenuti ieri sera, ma non si sa se siano riuscite a riprendere qualcosa. Ovviamente più ovvia sembra essere la pista del tifo, due le strade possibili: i tifosi del Gavorrano calcio, contro cui l’Olbia giocherà stasera, oppure quelli del Grosseto calcio, che con l’Olbia hanno un conto in sospeso da quando, nel 2016, la squadra biancorossa fu sconfitta per 2 a 1 in semifinale playoff perdendo l’occasione di andare in Lega pro, la vecchia serie C.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.