Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Nasce un museo naturale tra i ruderi del castello di Sassoforte

Più informazioni su

ROCCASTRADA – Le opere di ‘land art’ che hanno animato il percorso dell’edizione ‘StrAdelli 2017’ daranno vita ad un museo naturale tra i ruderi del castello di Sassoforte. È questo il nuovo progetto che sarà realizzato dal Comune di Roccastrada, in collaborazione con l’associazione Liber Pater. Le opere degli artisti che hanno contribuito all’evento saranno esposte nei luoghi del Monte Sassoforte per la creazione di un parco a cielo aperto a disposizione dei fruitori durante tutto l’anno.

In occasione delle future edizioni di Stradelli, il parco-spettacolo sarà arricchito da nuove installazioni artistiche, che andranno a sommarsi a quelle già presenti. Alla passeggiata spettacolo ‘StrAdelli 2017’, erano presenti gli artisti Simone Azzurrini, Kumiko Suzuki, Mariano Guerrieri e Renato Pisani, che hanno animato il percorso con sculture e pitture realizzate con materiali poveri, a contatto con la natura del territorio.

“Dopo la nuova edizione 2017 di Stradelli – afferma il sindaco di Roccastrada, Francesco Limatola – è nato il progetto di realizzare un vero e proprio spazio all’aperto che potesse unire l’arte e le bellezze del territorio. L’idea è quella di invitare ogni anno, durante la manifestazione di Stradelli, degli artisti di fama nazionale e internazionale, che andranno ad aumentare il numero delle opere presenti per la realizzazione di un museo naturale, aperto al pubblico e fruibile tutto l’anno.

Le opere realizzate nell’edizione di quest’anno sono già fruibili all’interno del parco, grazie al forte legame degli artisti con il territorio, che si è consolidato negli anni e durante le loro partecipazioni a Mostralarocca, curata da Renato Pisani”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.