Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Terremoto Fondazione. Salta il presidente. Mori si è dimesso

Più informazioni su

GROSSETO – Francesco Mori si è dimesso. Il presidente della Fondazione Grosseto Cultura ha gettato la spugna decidendo, per il momento senza spiegazioni, di rimettere il suo mandato.

Si tratta del secondo presidente dimissionario nel giro di un anno, da quando l’attuale amministrazione, guidata da Antonfrancesco Vivarelli Colonna, si è insediata.

Nel luglio del 2016 il sindaco nominò Giuseppe Chigiotti alla presidenza della Fondazione, ma quello che era stato uno dei principali collaboratori di Vivarelli Colonna in campagna elettorale, già presidente del comitato elettorale di Emilio Bonifazi cinque anni prima, lasciò l’incarico alla fine del mese di ottobre. A novembre la svolta con la nomina a presidente di Francesco Mori, pittore e artista molto conosciuto in città, anche per la sua battaglia proprio contro i programmi culturali di Fondazione Grosseto Cultura. Da allora siamo arrivati ad oggi con un nuovo colpo di scena: Mori si è dimesso lasciando sempre più nell’incertezza il destino e il futuro della Fondazione che tra poco dovrebbe presentare una delle sue iniziative di punta: la Notte visibile.

 

Dal punto di vista politico la scelta di Mori al momento della sua nomina aveva provocato una serie di reazioni aprendo un dibattito in città ricco di critiche soprattutto per alcune posizioni espresse dall’ex presidente di Fondazione sull’omosessualità.

Adesso si apre l’ennesima fase che dovrebbe portare all’individuazione di un nuovo presidente anche se in questo ultimo anno, complice questa instabilità politica e dirigenziale e non solo, la Fondazione si è molto “indebolita” nel ruolo di promotore della cultura in città: il Premio Monicelli, una delle iniziative di punta della Fondazione, è stato abolito, la grande mostra (promessa da Mori) con Vittorio Sgarbi non è stata poi realizzata e l’annunciata rievocazione di Ludovico il Bavaro è caduta nel dimenticatoio. Insomma a questo punto più che pensare al nuovo presidente di Fondazione ci sarebbe bisogno di capire cosa dovrà essere la Fondazione nei prossimi mesi e anni.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.