Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Le antiche mura etrusche di Orbetello: parte il progetto di studio e valorizzazione

Più informazioni su

ORBETELLO – In ricordo dell’opera di Don Pietro Fanciulli che ha saputo conciliare l’attività sacerdotale con la naturale inclinazione alla ricerca storica e all’insegnamento, lasciando un grosso contribuito alla conoscenza di questo territorio attraverso i suoi scritti e le sue ricerche, la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Siena, Grosseto ed Arezzo con il Circolo Culturale Orbetellano Gastone Mariotti, il Centro Studi Don Pietro Fanciulli, LegalMente e Tecnologie di fruizione culturale, ha realizzato un progetto dal titolo: Le Antiche Mura “Etrusche” di Orbetello – dal mito al presente, con lo scopo di approfondire la conoscenza delle prime fasi di vita delle mura che circondano il centro storico di Orbetello.

Il progetto è articolato in tre fasi: una conoscitiva, di sintesi della documentazione disponibile e di realizzazione di indagini geognostiche (carotaggi continui che permettano di conoscere e datare le stratigrafie del promontorio e della laguna); una congressuale, della durata di due giorni, per fare il punto sulle conoscenze e sulle problematiche relative; una progettuale, per stabilire le strategie su cui impostare le indagini future e le possibili scelte di valorizzazione. Ad esempio, si potranno studiare gli scavi inediti del centro storico di Orbetello, valutare se verificare con un sondaggio stratigrafico le fasi di impostazione delle mura, creare percorsi di visita che aiutino gli abitanti e i visitatori a comprendere la complessa storia della città e del suo ambiente unico.

Lo scopo che la Soprintendenza, il Comune e le associazioni proponenti si propongono di raggiungere è l’integrazione delle esigenze di conoscenza scientifica con la restituzione al pubblico dei risultati delle ricerche, attraverso lo sviluppo di alcuni temi: promuovere il restauro, la messa in sicurezza e la valorizzazione dell’opera unica nel suo genere; appurare la funzionalità del manufatto, se muro difensivo o di sostegno del promontorio, se a protezione di un porto o di un insediamento abitativo; Verificare la sua profondità; datare la prima fase di costruzione delle mura e le prime fasi di insediamento nella laguna; raccogliere i risultati dell’incontro in una pubblicazione scientifica.

La tavola rotonda si terrà nei giorni 22 e 23 settembre presso la Polveriera Guzman, e i lavori verranno coordinati da un Comitato scientifico. All’evento hanno aderito tutti i principali esperti del settore, docenti appartenenti a diverse università italiane che affronteranno i singoli temi per fare un quadro d’insieme della situazione politico ambientale dell’epoca in cui si presume sia stata realizzata l’opera.

Il Circolo Culturale Gastone Mariotti, vista l’importanza del progetto dal punto di vista storico e turistico, ha ottenuto dal Comune di Orbetello un contributo economico da utilizzare nella prima fase, le prospezioni. L’evento si avvale inoltre della sponsorizzazione di alcune imprese locali sotto forma di servizi erogati gratuitamente.

Afferma l’Assessore alla Cultura Maddalena Ottali: “siamo molto felici che nel nostro territorio, così ricco di storia e di cultura, ci siano Associazioni, come il circolo Culturale Gastone Mariotti, che si impegnano per approfondire e portare a conoscenza della collettività il nostro passato attraverso lo studio dei suoi monumenti. Siamo certi che l’iniziativa sarà utile non solo per arricchire l’archivio storico del Comune ma anche per le future determinazioni che vorremo prendere a riguardo in accordo con la Soprintendenza Archeologica Belle Arti e Paesaggio per le Province di Siena, Grosseto e Arezzo. Ringrazio sentitamente tutti coloro che hanno partecipato a questo progetto condividendo le proprie competenze con il supporto, fondamentale, della Soprintendenza”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.