Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Castiglione in acqua per il palio numero 63: tutti contro la Piazza fotogallery

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA – Tutti contro la Piazza. A Castiglione della Pescaia, domenica 20 agosto, al calar del sole (lo sparo di partenza alle 19 in punto), va in onda la 63° edizione del palio marinaro, la storica sfida fra i cinque barchini, con la partenza di fronte al Faro rosso e arrivo nel porto canale dopo 2700 metri. E mai come quest’anno tutti gli occhi sono puntati sui campioni in carica del rione biancoverde della Piazza, intenzionato a rimanere sul trono più alto.

Da quando nel 2009 la corsa remiera, un timoniere e quattro vogatori, è stata spostata dal comitato Amici del Palio in mare, la lotta è stata un dominio quasi assoluto fra il Ponte Giorgini (6 titoli dal 2007, due sul fiume Bruna) e la Piazza (3 successi, 2011 e 2014 e appunto lo scorso anno), con la Portaccia unica a intromettersi proprio nella prima edizione in mare. Il pronostico è anche dettato dai pochi cambi che i due equipaggi hanno avuto negli anni: in questa edizione nella Piazza c’è al terzo remo Niccolò Fedi, mentre nel Ponte sempre al terzo remo Federico Piccioli. Insomma, sulla carta sembrano queste due le barche che faranno la corsa di testa. Ma come insegnano i vecchi vogatori, occhio perché in un palio tutto può succedere e gli imprevisti come le sorprese sono all’ordine del giorno.

La prima potrebbe riguardare le condizioni meteomarine, con le previsioni che annunciano vento in rinforzo, e poi non è detto che gli altri rioni, con equipaggi più o meno giovani se non giovanissimi, possano intromettersi. Sulla stessa linea sembrano appaiate la Portaccia e il Castello con la Marina che ha puntato sui ragazzi degli Juniores: su tutti per i biancorossi il 13enne timoniere Raffaele Mucci, bravissimo a luglio, e lo stesso AjmenAchour anche lui 15enne ma dal fisico già importante. E se il “nonno” di questa competizione è il timoniere del Ponte Rinaldo Moraglia, 51 anni, ma una passione smisurata per il palio, da segnalare anche un ritorno dell’ultima ora: Simone Boldi, 43 anni, che non prendeva in mano un remo da una decina d’anni, che è passato da allenatore della sua Portaccia a vogatore, per un problema ad uno dei suoi ragazzi durante gli allenamenti.

Insomma, come vuole la tradizione durante le vasche di 600 metri, la prima verso Capezzolo, e le tre virate complessive (tra ogni corsia adesso la distanza è di 20 metri), lo spettacolo è assicurato. Quest’anno il drappo è stato dipinto dalla concittadina Pamela Menini: un disegno, il primo in assoluto per lei, che è già entrato di diritto nell’albo d’oro della manifestazione. Le premiazioni in serata, all’interno dello spettacolo musicale degli “Uncertain?” in piazza Orto del Lilli dalle 22.

Tutta la manifestazione con servizi sui palii giovanile e femminile, la processione della Madonna dell’Assunta e interviste, sarà poi visibile su Tv9 a partire da giovedì 24 alle ore 21,30 (in replica venerdì 25 ore 18, sabato 26 ore 21 e domenica 27 ore 12,45), con lo studio condotto da Paolo Mastracca.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.