Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Grosseto si veste a festa per San Lorenzo: tutti gli appuntamenti

Più informazioni su

GROSSETO – Lorenzo, il santo giovane. E’ questo l’accento posto dal vescovo Rodolfo, quest’anno, sulla figura del patrono della città e della diocesi di Grosseto, in onore del quale la Diocesi si prepara ad entrare nel vivo delle celebrazioni.

Dopo la “maratona di carità” con la “Raccolta di san Lorenzo” (29 luglio e 5 agosto) in generi alimentari per sostenere la Bottega della solidarietà di Caritas diocesana, il 9 e il 10 agosto per i grossetani sono sinonimo di fede, tradizione, devozione, identità. Si entra, infatti, nel vivo delle feste legate al santo patrono.

Il Vescovo, nel suo messaggio stampato in 10mila copie e nel video realizzato (https://www.youtube.com/watch?v=hCM0QP1j_Y4&t=7s), ha voluto legare le celebrazioni 2017 al cammino che la Chiesa tutta sta compiendo, su impulso di papa Francesco, per prepararsi al Sinodo dei giovani, che sarà celebrato nell’ottobre 2018. Mons. Cetoloni ha voluto evidenziare come il giovane diacono martire rimane nella vita della Chiesa a testimonianza del tesoro della gioventù messa al servizio del Vangelo. Guardare a San Lorenzo e invocarlo come patrono significa, dunque, per la città di Grosseto e per le sue istituzioni riconoscere il valore della sua giovinezza e della sua fede e desiderare di poterne imitare l’ardore.

“Lorenzo – scrive il vescovo Rodolfo – è un esempio, un modo di essere giovane, vivace e partecipe all’interno di una comunità. Il suo spirito ci contagi e ci aiuti a metterci in ascolto dei giovani e di quello che hanno nel cuore, per rispondere con loro al tempo attuale”.

Le Celebrazioni Laurenziane 2017 sono il frutto della collaborazione tra Diocesi, Comune, Pro Loco, associazione Amici della Cattedrale, Centro commerciale naturale centro storico, Ascom-Confcommercio, Confesercenti, Fondazione Grosseto Cultura.

LA PROCESSIONE DEL 9 AGOSTO
Il messaggio così attuale che trasmette san Lorenzo si lega, allo stesso tempo, al valore della tradizione rappresentato soprattutto dalla suggestiva processione che la sera del 9 agosto fa riversare su Grosseto centinaia di persone. Un fascino che si rinnova da secoli e che colpisce chi, per la prima volta, vi assiste.

Anche quest’anno la processione del 9 agosto sarà uno dei momenti centrali delle Celebrazioni Laurenziane.

Presenzierà Mons. Fausto Tardelli, vescovo di Pistoia, segretario della Cet (Conferenza Episcopale Toscana) e Gran Priore della Luogotenenza dell’Italia Centrale appenninica dell’Ordine Equestre del Santo Sepolcro.

Vi prenderanno parte, insieme al vescovo Rodolfo e al proposto del Capitolo della Cattedrale don Franco Cencioni, i canonici in abito corale, religiosi, sacerdoti, religiose, i giovani e gli adulti delle aggregazioni laicali, a partire dall’Azione Cattolica, i cavalieri e le dame dell’Ordine equestre del Santo Sepolcro, le autorità civili e militari del territorio e tanta gente.

La statua di san Lorenzo sarà collocata sul tradizionale carro trainato da due splendidi buoi maremmani, mentre la cinquecentesca campana, anch’essa collocata sul carro, batterà i suoi rintocchi per annunciare il passaggio del Santo.

Ad aprire il corteo i butteri maremmani e la Filarmonica Città di Grosseto.

“Quest’anno la processione – spiega don Gian Paolo Marchetti, segretario del Capitolo della Cattedrale – sarà caratterizzata dalle meditazioni tratte sia dalle parole con cui papa Francesco ha indetto il Sinodo dei giovani, sul tema: I giovani, la fede e il discernimento vocazionale; sia dal messaggio del nostro Vescovo per le Celebrazioni Laurenziane, che punta a raccontare Lorenzo come il testimone giovane. Inoltre ascolteremo brani tratti dalle vite di alcuni giovani santi contemporanei, che con la loro storia personale ci dicono la bellezza di essere cristiani, radicati nel Vangelo di Gesù”.

Il percorso
La processione muoverà, mercoledì 9 agosto alle 21, da piazza Duomo e attraverserà piazza Dante, strada Ricasoli, Porta Vecchia, piazza De Maria, via Battisti, via Bengasi, via Tripoli, via Oberdan, piazza Rosselli, via IV Novembre, corso Carducci, piazza Duomo.

Al termine della processione, sul sagrato della Cattedrale, il vescovo Tardelli impartirà la benedizione solenne e rivolgerà alcune parole di riflessione.

In piazza Tripoli, negozianti e residenti riuniti nell’associazione “Amici di piazza Tripoli” allestiranno una luminaria con candele e un punto di aggregazione per tutti coloro che si riverseranno nelle strade della zona per assistere al passaggio della processione.

LA “RACCOLTA”….NEL PALAZZO VESCOVILE
In occasione della serata di festa, a partire dalle 19, nell’atrio del palazzo vescovile, in corso Carducci 11, sarà allestito un punto-accoglienza dove chi vorrà potrà consegnare alimenti a lunga conservazione, così da proseguire ulteriormente la “Raccolta di San Lorenzo”, che quest’anno ha permesso di ricevere già più di 8200 chili di alimenti per la Caritas.

VISITA GUIDATA
Anche nella giornata del 9 agosto, alle 18, dall’infopoint turistico di corso Carducci partirà la visita guidata gratuita al centro storico di Grosseto, alla scoperta della sua storia sacra, delle sue chiese e del suo patrono, grazie alle guide della coopera Archeologia e turismo. Per info: info@grossetoturismo.it; 0564 488573.

10 AGOSTO, IL PONTIFICALE….
Giovedì 10 agosto, solennità liturgica di San Lorenzo, alle 11 in Cattedrale Pontificale presieduto dal vescovo Fausto Tardelli, che sarà accolto dal vescovo Rodolfo, dai canonici della Cattedrale e dalle autorità civili e militari, alle 10.45 sul sagrato, da dove il sindaco di Grosseto, Antonfrancesco Vivarelli Colonna, rivolgerà un indirizzo di saluto.

Durante la celebrazione eucaristica il sindaco di Grosseto offrirà e accenderà il cero votivo al patrono, a nome della città.

Ad animare la liturgia eucaristica saranno la corale Puccini, il coro della Cattedrale e la corale diocesana Gaudete diretti da Luca Bernazzani, responsabile musica sacra dell’ufficio liturgico diocesano.

….E IL CONCERTO DI SAN LORENZO
La sera del 10 agosto, alle 21, in piazza Dante, tradizionale Concerto di San Lorenzo dell’Orchestra sinfonica Città di Grosseto, diretta dal maestro Giuseppe Bruno.

Saranno eseguiti la “Serenata per archi. Op. 48” di Ciaikovsky e “Adios Nonino”, “Biyuya”, “Violentango”, “Oblivion”, “Libertango” e “Tanguedia” di Piazzolla. Durante l’intervallo del concerto la Pro Loco di Grosseto consegnerà il “Grifonde d’oro”, massima onorificenza della Città al caseificio Il Fiorino.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.