Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Emergenza incendi, Tornusciolo: «Dov’è il prefetto? Dove sono finite le forze dell’ordine?» fotogallery

Più informazioni su

GROSSETO – «Mi dolgo dell’assenza delle istituzioni» Si è aperto così il Consiglio comunale aperto sul tema degli incendi, con questa frase del sindaco Antofrancesco Vivarelli Colonna «Mi dolgo dell’assenza di prefetto, viceprefetto, corpo dei Carabinieri che sono stati invitati e con cui abbiamo collaborato. Mi dolgo molto della loro assenza».

Una lamentela che è stata rincarata poi dal consigliere di CasaPound Gino Tornusciolo «Il prefetto doveva essere l’organo preposto a darci le risposte. Come anche il comandante dei Vigili del fuoco, e invece dove sono? Può un’amministrazione, da sola, dare risposte in questo ambito? Avete mai visto un posto di blocco alle entrate di Marina di Grosseto a presidiare il territorio?».

Poi Tornusciolo insiste «Gli organi preposti dovevano darci delle risposte, i rappresentanti del Governo sul territorio ci hanno forse detto qualcosa? Hanno fatto un comunicato? Noi facciamo gli amministratori e facciamo il nostro, i rappresentanti del Governo e le forze di polizia devono fare il loro». Tornusciolo si dice fortemente deluso «che gli organi preposti non si siano presentati oggi». E tornando sulla questione esercito il cui intervento è stato richiesto per presidiare il territorio prosegue «Se si assicurano i piromani alla, giustizia dell’esercito non c’è manco bisogno». «Ci eravamo offerti di presidiare il territorio ma gli organi preposti ce lo hanno impedito in quanto organi politici e oggi, chi ci ha diffidato, non si è presentato».

Il consigliere Andrea Guidoni di Fratelli d’Italia si è detto anche lui dispiaciuto per l’assenza di tanti personaggi di spicco oggi: anche perché gli incendi sono dolosi. Riteniamo fondamentale la presenza dell’esercito. Come già avviene da altre parti, come confermato anche dal Ministro Galletti».

Il gruppo consiliare della Lega Nord Grosseto «manifesta profondo rammarico e disappunto, per l’assenza in aula, tra le altre figure istituzionali, del prefetto e del questore, la cui partecipazione sarebbe invece stata opportuna ed attesa per fornire delucidazioni sull’impiego delle risorse a loro disposizione per la tutela del territorio e della cittadinanza. Come già in altre occasioni, è spiacevole sottolineare l’assenza dei rappresentanti dello Stato, e il fatto che Vivarelli Colonna e gli altri sindaci (erano presenti sia Bellumori di Capalbio, che un rappresentante del Comune di Seggiano) si ritrovino a dover dare ai cittadini e agli operatori turistici quelle risposte che si aspetterebbero da tutte le Istituzioni».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.