Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Porto e abusivismo: Confartigianato incontra l’amministrazione di Orbetello

ORBETELLO – «Confartigianato si impegna ad assicurare una presenza costante a fianco delle attività produttive che gravitano attorno al porto di Talamone, per assistere gli imprenditori in un momento così importante per tutto il territorio comunale». I vertici di Confartigianato Imprese Grosseto, con il segretario generale Mauro Ciani e il funzionario Gianluigi Ferrara, responsabile della zona sud per l’associazione di categoria, hanno incontrato a Orbetello l’assessore al commercio, turismo e sviluppo Maddalena Ottali e Luca Teglia, presidente del Consiglio comunale e consigliere con delega al porto di Talamone.

Un incontro ufficiale, quello tra l’amministrazione comunale e l’associazione di categoria, chiesto da Confartigianato proprio per discutere della situazione della struttura portuale, delle attività di animazione economica sul territorio e del contrasto al fenomeno dell’abusivismo e lavoro nero. Con il consigliere Teglia si è parlato dei problemi legati al porto di Talamone e del suo sviluppo, per capire meglio come si evolverà la situazione e, in particolare, per approfondire il contesto che riguarda le imprese e l’indotto del settore della nautica.

«Insieme – fanno sapere dall’associazione – abbiamo concordato che Confartigianato sarà presente a tutti gli incontri con l’amministrazione comunale nei quali si discuterà dello sviluppo e delle prospettive del porto di Talamone. E’ una partita importante, anzi, cruciale per l’economia della zona, e Confartigianato vuole essere in prima fila a fianco di chi fa impresa. Lo sviluppo del porto e delle attività connesse rappresentano per Talamone un’opportunità irripetibile e bene ha fatto l’amministrazione comunale a impegnarsi fin da subito per la ripartita di questo importante progetto che può realmente cambiare le prospettive di un area che negli ultimi anni ha manifestato un forte rallentamento socio-economico a fronte di un indotto imprenditoriale legato all’economia del mare particolarmente importante e vivace. Una ulteriore e auspicabile prospettiva per lo sviluppo del porto sarebbe rappresentata anche dall’ampliamento della zona artigianale di Fonteblanda, che fungerebbe da supporto a terra del nuovo porto di Talamone. Anche in questo ambito c’è una forte attenzione e condivisione della nostra associazione, certi che lo sviluppo a mare passi indissolubilmente da uno sviluppo a terra».

Di pari passo per lo sviluppo economico del territorio di Orbetello resta forte l’impegno di Confartigianato Imprese Grosseto in materia di lotta all’abusivismo commerciale ed artigianale. Il segretario generale Mauro Ciani e il funzionario Gianluigi Ferrara ne hanno parlato, nello stesso incontro, con l’assessore Maddalena Ottali che ha confermato che il Comune di Orbetello siglerà un protocollo d’intesa con le varie associazioni di categoria per formalizzare gli strumenti più adeguati per prevenire e combattere l’abusivismo in tutte le sue forme introducendo anche sanzioni con cui punire i trasgressori.

«Inoltre – concludono – la nostra associazione si è resa disponibile a contribuire per mettere a punto un sistema di calendarizzazione degli eventi su tutto il territorio di Orbetello in modo da mettere in atto una programmazione coordinata e concordata al fine di dare massima vivacità agli eventi, con forti ricadute sull’indotto imprenditoriale di tutta la zona».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.