Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lion Ark: Lav e festambiente presentano il film di Animal Defenders International

GROSSETO – Sabato 5 giugno LAV e Festambiente, ecologia, solidarietà e cultura per l’economia civile (29a edizione, 4 – 15 agosto 2017) presentano LION ARK (www.lionarkthemovie.com), film pluripremiato prodotto da Animal Defenders International (ADI) e sottotitolato in italiano da LAV, che racconta il salvataggio di 25 leoni, sequestrati da alcuni circhi in Bolivia e trasportati in Colorado dove una nuova vita li attende.

Il film sarà presentato nel corso del festival Festambiente durante la “Notte bianca dei giovanisabato 5 agosto, alle ore 20.30 presso l’Auditorium. La proiezione sarà introdotta da LAV, con la partecipazione di Gaia Angelini, responsabile area Animali Esotici e di Giacomo Bottinelli dell’area A Scuola con LAV.

Attraverso il racconto di LION ARK – operazione unica al mondo, che ha consentito la completa dismissione degli animali dai circhi in Bolivia, grazie alla collaborazione delle Autorità governative con gli attivisti di Animal Defenders – LAV porta all’attenzione del pubblico il tema delle condizioni degli animali utilizzati negli spettacoli e l’urgenza della loro completa dismissione dai circhi, sostenuta con la campagna “Un bel passo avanti”.

La fine del circo con animali, infatti, è già realtà nella maggior parte degli Stati Membri dell’Unione Europea e in moltissimi Stati nel mondo; in Italia più del 70% dei cittadini (Eurispes 2016) si sono espressi per andare nella stessa direzione. La proposta di riforma del ministro Franceschini (Disegno di Legge 2287-bis sul Codice dello Spettacolo), attualmente in discussione al Senato, interpreta e dà voce, per la prima volta in 50 anni, a questa auspicata svolta culturale e scientifica: la sua approvazione permetterà di fare un bel passo avanti, una scelta di civiltà, affinché in Italia i circhi possano essere realtà che esprimano valori artistici veramente umani, senza fare uso di animali.

“Grazie all’esperienza di ADI, raccontata nel film LION ARK e alla collaborazione di Festambiente, vogliamo portare all’attenzione del pubblico la drammatica realtà che si nasconde dietro un tendone da circo e le tante implicazioni relative all’uso degli animali – commenta Gaia Angelini, responsabile LAV Area Animali Esotici, che avverte – si tratta questioni importanti, che riguardano non soltanto l’etica ed il rispetto dei diritti degli animali, ma anche la veterinaria, l’etologia, la sicurezza pubblica e gli aspetti economici ed occupazionali di un settore fortemente in crisi (come confermato dal Rapporto Censis 2017 “I Circhi In Italia”), la cui riconversione è ormai un imperativo sociale. Il caso del Sud America, dove la maggior parte degli Stati ha già superato i circhi con animali tramite legislazioni mirate, sarà illustrato da alcuni protagonisti di questo cambiamento e dal film-documentario LION ARK che ne racconta le imprese in Bolivia. Tutto ciò a dimostrazione che la fine del circo con animali non solo è doverosa e non più procrastinabile, ma è anche possibile, con l’ausilio di modelli e buone pratiche già ampiamente praticati”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.