Quantcast

Ginanneschi e Rossi: «Gli Europei under 20 una nostra vittoria. Grosseto come una grande città»

Più informazioni su

GROSSETO – “La manifestazione continentale di atletica leggera ha colorato Grosseto di giovani atleti, dei loro familiari e accompagnatori che sono andati ad affollare, per cinque giorni, strutture ricettive, ristoranti ed esercizi commerciali della città e delle frazioni marittime facendo il tutto esaurito”.

Lo scrive Riccardo Ginanneschi, assessore comunale alle attività produttive.

“Tutto questo, splendidamente ricambiati dall’accoglienza offerta dal nostro tessuto produttivo del territorio – prosegue Ginanneschi – che ha sicuramente lasciato in loro un bellissimo ricordo della Maremma.

Va dato merito al presidente Fidal, Alfio Giomi, di aver voluto fortemente questo evento che, in sinergia col sindaco e con l’amministrazione tutta, è stato reso possibile ed il cui risultato ha mostrato come organizzare manifestazioni di altissimo livello a Grosseto faccia sì che si possa esportare il mostro splendido paesaggio ed i nostri prodotti enogastronomici con la capacità di accogliere dei nostri operatori commerciali. Davvero all’altezza di una vera e propria città europea”.

“Gli Europei di atletica leggera – aggiunge Fabrizio Rossi, assessore comunale allo sport – che hanno chiuso ufficialmente i battenti domenica sera, sono stati una grande festa: festa dello sport, della gioventù, dell’impegno e della salute. Una grande festa dell’Europa dei popoli. Abbiamo applaudito e ci siamo emozionati nel vedere i nostri ragazzi raggiungere risultati incredibili: penso alla squadra maschile che si classificata prima nel medagliere. Penso ai 3 ori, ai 5 argenti e al bronzo, ai 24 finalisti e 111 punti. Penso alle quattro azzurre che, nella finale, hanno corso la staffetta del miglio più veloce di sempre.

Ma non solo: gli Europei di atletica sono stati una prova importante per dimostrare al mondo che questa città è in grado di organizzare eventi di questo livello. Possiamo oggi vantare impianti sportivi che sono una eccellenza internazionale e che preserveremo, negli anni, per poter ospitare a breve altri grandi eventi.

L’impegno è stato massimo, per tutti: per il Comune, per la Fidal, per tutti coloro che hanno lavorato a vario titolo, per i tantissimi volontari. A tutti loro va il nostro più sincero ringraziamento. Per aver contributo a rendere questa festa ancora più emozionante”.

 

Più informazioni su

Commenti