Lo Zecchini è super connesso: attivo il nuovo sistema wifi allo stadio fotogallery

Più informazioni su

GROSSETO – Un’infrastruttura informatica moderna e potente a servizio dello stadio e del campo Zauli per i Campionati europei di atletica under 20 ora e per i cittadini in futuro.

Molte le migliorie che sono state apportate agli impianti sportivi grossetani per garantire l’ottimale svolgimento dell’evento sportivo. Tra le altre, attraverso il lavoro di Netspring e del Comune, sarà garantita la copertura informatica dell’evento.

La novità è la permanenza dell’impianto: oltre al cablaggio specifico allestito temporaneamente per l’evento, il Comune ha colto l’occasione per dotare lo stadio di alcuni cablaggi e quadri di distribuzione informatici ed elettrici permanenti. L’assessorato ai Servizi informativi ha speso 8mila euro, che si sommano al contributo già concesso dalla Giunta.

“Volevamo essere preparati ad affrontrare l’importante appuntamento sportivo e, al contempo, donare un nuovo, importante servizio alla città – commenta il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna –. Abbiamo operato efficacemente ed in tempi rapidi grazie alla disponibilità di apparati adeguati, concessi in uso gratuito da Netspring, e dai bravissimi tecnici, di Netspring e del Sed, capaci di occuparsi autonomamente delle configurazioni di rete. A loro va il ringraziamento dell’Amministrazione”.

Un piccolo investimento per grandi risultati: consente, infatti, di non dover allestire i cablaggi necessari agli eventi futuri completamente da zero, risparmiando così risorse, e dota lo stadio di servizi tecnologici utilizzabili anche durante le attività annuali.

“Abbiamo colto l’occasione di questo grande evento sportivo per migliorare le nostre infrastrutture e renderle più all’avanguardia – commenta Giacomo Cerboni, assessore ai Servizi informativi –. In passato, in occasioni simili, venivano spese risorse per allestire impianti che venivano smontati dopo pochi giorni: ci è sembrato strategico cercare di ridurre la spesa rendendo permanente parte di quella rete”.

Le tre strutture coinvolte – stadio Zecchini, campo Zauli e palazzetto dello sport – saranno collegati da un’infrastruttura molto articolata, via cavo e wireless, che consente di mettere in rete i vari utenti senza il rischio di sovrapposizioni di frequenze e disturbi nel servizio di rete dati dal grande numero di utilizzatori.

Più informazioni su

Commenti