Di Lazzaro guida la carica degli ostacolisti azzurri. Sabbatini avanti fra gli applausi nei 1500 metri fotogallery

GROSSETO –  Tutte qualificate le azzurrine dei 100 m ostacoli, nel secondo giorno degli europei under 20 in corso nel capoluogo maremmano. Si conferma in stato di grazia Elisa Di Lazzaro con un bel settimo posto in 13.68 mentre è 13esima Desola Oki in 13.93; fa bene anche Linda Guizzetti, quindicesima con 14.09. Sorridono fra i ragazzi Marco Bigoni, settimo con 13.98, Mattia Di Panfilo con un 14.24 che è anche personal best, mentre non basta il 14.39 a Mattia Montini, 28°, per proseguire.

En plein italiano nei 400m ostacoli. Fra le donne avanzano Alice Boasso e Anna Polinari, con un 59.81 e un 1:00.41 che valgono loro rispettivamente come personal business e miglior risultato stagionale; si qualifica anche l’altra italiana Linda Olivieri, per standard, in 1:00.55. Non sbagliano niente neanche i tre azzurri Jean Marie Robbin, Alessandro Sibilio e Federico Cesati, qualificati (i primi due con record personale) rispettivamente con 51.72, 51.97 e 52.95.

Nel lancio del martello è dodicesima e qualificata Alessia Beneduce con 52.91.

Nel lancio del peso bene Sydney Gampietro, 11esima con 14.77, mentre Martina Carnevale si ferma al quindicesimo posto con 14.40 che però è il suo miglior risultato stagionale.

Applauditissimo nei 1500m  il sesto posto complessivo, dopo il primo nella rispettiva batteria, di Gaia Sabbatini con un 4:20.17 che è anche record personale, ma si qualifica anche Martina Tozzi, undicesima, con 4:23.27; fuori dalle prime dodici invece Elisa Cherubini, che chiude in 4:35.58.

Negli 800m qualificati Simone Barontini e Andrea Romani in 1:52.02 e 1:53.36; fuori Michele De Berti, trentunesimo.

Vola a 5.10 e si qualifica anche Max Mandusic nel salto con l’asta.

Niente qualificazione per tre centimetri per le altiste Rachele Bovo, Bianca Garibaldi Devoto e Pamela Croce: tanto impegno ma senza andare oltre l’1.77.

 

Commenti