Arriva Summer Destination 3, in 150 sotto rete per aiutare i bambini prematuri

Più informazioni su

MARINA DI GROSSETO – Torna a Marina di Grosseto, per il terzo anno consecutivo, il Summer Destination 3, torneo benefico di beach volley. Questo fine settimana, fra gli stabilimenti balneari Sirena e Pineta, nell’arena beach allestita dalla pro-loco, si alterneranno 150 beachers. Centocinquanta giocatori provenienti da tutto il centro Italia si sfideranno a Marina di Grosseto per la terza edizione del Summer Destination. Il torneo benefico di beach volley, organizzato dall’Asd Enjoy Sport Life, chiuderà, domenica 16 luglio, il calendario del Marina beach contest della locale pro-loco.

La mission di quest’anno è di aiutare il reparto neonatale dell’ospedale Misericordia di Grosseto con una bilancia di precisione per neonati prematuri, la locale sezione dell’Associazione italiana persone Down onlus cui andranno giochi e materiale didattico e la fondazione Il Sole che riceverà una cassetta pronto soccorso e due kit di pronto soccorso mobili. Fra gli stabilimenti balneari Sirena e Pineta, a partire dalle 14 del sabato 15 luglio, saranno 51 le squadre che scenderanno nell’arena beach per giocare con la formula del 2×2 maschile e femminile e del 4×4 misto.

Come lo scorso anno, è confermata la presenza di Sandro Cordovana, pluricampione d’Italia di beach volley, e la novità è rappresentata dal giocatore, nel giro della Nazionale di pallavolo, Gabriele Nelli, prossimo alla stagione in A1 con il Kioene Padova. Il giovane, classe 93, vanta 208 cm di altezza e gioca nel ruolo di schiacciatore. La manifestazione, patrocinata da Comune e Provincia di Grosseto, avrà il suo momento clou la domenica 16 luglio quando inizieranno le finali dei tornei (intorno alle 16,30). Al termine delle partite sarà consegnato tutto il materiale.

L’Associazione Italiana persone Down onlus di Grosseto è costituita da persone con la Sindrome di Down, da genitori con bambini portatori di tale disabilità sebbene sia aperta anche a tutti coloro che ne condividono gli scopi e gli interessi. Si occupa del recupero, dell’inserimento e dell’integrazione scolastica, lavorativa e sociale a tutti i livelli delle persone con Sindrome di Down, accompagnandoli durante il loro percorso di vita dall’infanzia all’età adulta.

Più informazioni su

Commenti