Quantcast
Roccastrada

Caserma dei Carabinieri a Roccastrada, Baccetti: «Meglio tardi che mai. Persi 17 anni»

Bellettini - Baccetti

ROCCASTRADA – «Considerato che il comune di Roccastrada era da 17 anni a conoscenza della chiusura della caserma per problemi strutturali, soltanto dopo anni di stimoli, nel 2008, il comune espropria l’immobile di via del pino con un prestito di 320.000 € al tasso annuo del 4,744%». Ad intervenire sulla caserma di Roccastrada sono Simonetta Baccetti e Moreno Bellettini, consigliere e coordinatore di “Insieme per Roccastrada”.

«Il successivo mancato intervento di adeguamento, faceva perdere l’occasione di ottenere un affitto pari ai ratei necessari per ammortizzare il mutuo necessario per la ristrutturazione – proseguono Baccetti e Bellettini -. Dopo annose assenze veniva inserito l’intervento nel piano delle opere pubbliche 2010/2012. Senza possibilità di concretizzare la spesa per la impossibilità del comune di accedere a mutui non avendo la certezza di una entrata finanziaria per l’ammortamento. Oggi si annuncia trionfalmente la svolta. Qualcuno pagherà per ammortizzare il mutuo necessario alla ristrutturazione, e la caserma si farà».

Accogliendo la notizia con piacere, fiduciosi dell’operato del prefetto e dei vertici dell’Arma, molto meno in quello del comune, visto i precedenti auspichiamo una rapida e definitiva soluzione, con l’animo di chi da sempre si è speso in ogni modo per mantenere il presidio dei Carabinieri a Roccastrada. Meglio tardi che mai».

leggi anche
Francesco Limatola
Sicurezza
La caserma dei Carabinieri torna a Roccastrada: il Comune ristruttura la palazzina Enel
commenta