Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Due dei tre ragazzi morti nel rogo dell’auto erano grossetani. Il dolore degli amici fotogallery

GROSSETO – L’identificazione ufficiale non c’è ancora stata, ma gli amici già piangono la scomparsa dei grossetani Cristian Lenzi 31 anni, e Fabrizio Fenici 27, e del loro amico moldavo, Raul Amarotei 29 anni. Sarebbero loro i tre ragazzi morti carbonizzati nella vettura che questa mattina all’alba è uscita di strada schiantandosi contro un albero e sfondando la rete dell’aeroporto militare.

La certezza ancora non c’è, anche perché i documenti sono andati distrutti nel rogo, e il fuoco ha reso irriconoscibili i corpi. Le indagini sarebbero risalite alle loro identità partendo dall’auto e dal suo ultimo proprietario ma non c’è ancora certezza, che verrà data dalla prova del dna o da qualche oggetto (un anello, un orologio, o anche un tatuaggio se fosse stato risparmiato dalle fiamme) sul corpo dei giovani uomini.

Lenzi era molto conosciuto, tifoso del Grosseto, andava sempre allo stadio e seguiva la squadra biancorossa con passione. Sono tanti i compagni di curva e gli amici che hanno espresso il propriuo dolore sui sociale e sulla pagina Facebook.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.