Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Petrucci: «Sulle colonie feline avviato un percorso trasparente e partecipato»

GROSSETO – “Sulla questione delle colonie feline è opportuno fare chiarezza, poiché notizie infondate e spesso distorte stanno circolando in maniera pericolosa”.

La precisazione arriva da Simona Petrucci, assessore all’ambiente del Comune di Grosseto.

“Il Comune di Grosseto – prosegue – ha voluto iniziare un percorso trasparente e partecipato che avrebbe portato alla stesura di un regolamento il più possibile condiviso con gli stake-holder. Per questo, L’Ufficio Ambiente ha deciso di invitare i responsabili delle colonie feline del territorio per conoscerli ed evidenziare, ascoltando eventuali loro suggerimenti a soluzione, le criticità riguardanti la normativa in materia di gestione delle colonie feline nell’ottica del rispetto dell’igiene pubblica.

Alla base di questa scelta, anche le numerose segnalazioni di cittadini riguardo la permanenza di piatti di plastica ed altri contenitori più o meno pieni di residui alimentari abbandonati per tutto il giorno”.

“Ad oggi – aggiunge Petrucci – non è stata apportata nessuna modifica al regolamento comunale. Il Comune ha solamente chiesto una collaborazione nel redigerlo, introducendo fasce orarie per la somministrazione del cibo e la possibilità di utilizzare un distributore di croccantini in ogni colonia.

La fascia oraria proposta va dalle 7 alle 8 del mattino con la possibilità di inserirne un’altra secondo le esigenze dei responsabili di colonia felina, e di utilizzare il distributore automatico di cibo secco che potrebbe fornirebbe il Comune. Questo nell’ottica di garantire la salute e l’incolumità dei gatti, da una parte, e, dall’altra, quella di garantire lo standard igienico sanitario.

Da quell’incontro, sono state attivate proficue collaborazione con alcuni responsabili. Spiace, invece, constatare che molte altre gattare abbiamo voluto interpretare in maniera erronea contenuti espressi in consessi dove non erano presenti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.