Quantcast

Sogno spezzato, Banca Cras perde ancora e dice addio alla finale scudetto fotogallery

BANCA CRAS FOLLONICA: A.Fantozzi, D.Banini, Marinho, M.Rodriguez, F.Pagnini, S.Paghi, G.Menichetti, A.Armeni. All. F.Paghi.
B&B SERVICE FORTEMARMI: G.De Oro, R.Maggi, M.Pagnini, G.Romero, D.Motaran, E.Cinquini, E.Torner, A.Orlandi, R.Gnata, F.Stagi. All. P.Bresciani.
ARBITRI: Carmazzi, Ferrari.
RETI: 0’31” M. Pagnini, 20’28” F. Pagnini, 24’28” M. Pagnini, 6’24” st Orlandi.
NOTE: espulsi pt M. Rodriguez, Torner, Motaran; st Marinho (2’+4′).

FOLLONICA – Finisce il sogno di Banca Cras Follonica, che perde in gara-4 contro il Forte dei Marmi e dice addio alla finale scudetto.

Al Capannino i tre volte campioni italiani si impongono per 3-1, trascinati dal grande ex Marco Pagnini, che va in gol dopo appena 31 secondi e a 32 secondi dall’intervallo spedisce al riposo gli ospiti in vantaggio 2-1, dopo che Federico Pagnini aveva pareggiato i conti su rigore.

Sono i gol, in apertura e in chiusura di primo tempo, che indirizzano la quarta semifinale, nel complesso equilibrata, visto che Banca Cras nella ripresa non trova il gol e viene ancora bucata da Orlandi.

Ai follonichesi resta un po’ di rammarico per come la serie era iniziata, con l’entusiasmante successo in gara-1, ma poi il Forte dei Marmi ha fatto valere la legge del più forte: peccato anche per l’infortunio di Saavedra, ko nell’allenamento di rifinitura.

Commenti