Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Operazione Strade sicure: i militari del Savoia rientrano dopo la missione a Firenze

Più informazioni su

GROSSETO – Nell’ambito dell’operazione “Strade Sicure” che l’Esercito Italiano sta conducendo sul territorio nazionale, con una sobria cerimonia tenuta presso la caserma “Predieri” di Firenze, il 2° squadrone di “Savoia Cavalleria” ha passato il testimone della piazza del capoluogo toscano ad una compagnia del 186° reggimento paracadutisti.

Dopo i tre mesi d’impiego, è avvenuto il trasferimento di autorità dei siti sensibili affidati ai cavalieri paracadutisti del Colonnello Tassi, il quale ha sottolineato lo spirito di servizio dimostrato in ogni frangente dell’operazione e la pronta, attenta, scrupolosa attività di vigilanza messa in atto dal proprio personale per un così delicato compito. Contribuire alla sicurezza della popolazione locale pattugliando siti ed obiettivi ritenuti sensibili, in concorso alle forze dell’ordine, è un atto più che mai tangibile che si concretizza, di fatto, con la deterrenza nei confronti della microcriminalità. In questo periodo il personale di Savoia ha effettuato decine di identificazioni che hanno condotto ad alcuni arresti e denunce, soprattutto in relazione a reati di abusivismo ed irregolarità riguardo le norme sui permessi di soggiorno. Anche il concomitante svolgimento del G7 della cultura nella città fiorentina, ha visto protagonisti i cavalieri paracadutisti che, in coordinazione con il personale di pubblica sicurezza, hanno garantito in ogni sede di svolgimento dei vari eventi, una cornice di sicurezza concreta e discreta.

Per i baschi amaranto della maremma continua l’impegno attivo sul suolo nazionale, il reggimento, infatti, alle dipendenze del Generale di Corpo d’Armata Bruno Stano, Comandante delle Forze operative Nord, mantiene il Comando del raggruppamento “Toscana”. Oltre a Firenze, “Savoia” ha la responsabilità delle città di Livorno, Prato e Pisa.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.