Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Al porto di Scarlino la “Regata dell’amicizia 2017”: quando la vela è solidarietà

MARINA DI SCARLINO – É “Attenti al lupo” di Stefano Gaggioli con i ragazzi dell’associazione Raggio di sole di Pistoia,  il vincitore della XXa regata dell’amicizia organizzata da Vela Insieme. Partita questa mattina alle 11.30 con 16 equipaggi che hanno percorso in poco più di 4 ore le circa 20 miglia della gara con la circumnavigazione dell’isola di Cerboli e con linea di partenza poco fuori dal porto della Madonna di Scarlino. Una manifestazione ben riuscita anche grazie alla splendida giornata di sole e che fa ben sperare per il prosieguo della stagione con le altre iniziative di Vela Insieme.

Due giorni di festa quelli che si svolgeranno al Porto di Scarlino, oggi e domani, prossimo grazie al sostegno di Ferragamo (che da anni ospita le barche di Vela Insieme) e di Fiat Autonomy e al contributo di BMW Moto Fabris e alla sensibilità di alcuni armatori che metteranno a disposizione le loro imbarcazioni per la “Regata dell’amicizia 2017” la veleggiata organizzata da Vela Insieme.

Scopo della manifestazione, oltre a far conoscere le attività dell’associazione, è da una parte dare la possibilità, ai ragazzi con disabilità, di entrare in contatto con il mondo della barca a vela, un mondo per loro altrimenti difficilmente raggiungibile e dall’altra sensibilizzare il mondo della nautica sull’importanza della fruizione e della conoscenza del mare da parte dei giovani che in Italia è deficitaria rispetto ad altri Paesi.

“Siamo in una fase decisiva per il futuro della nostra associazione – ha dichiarato il Presidente di Vela Insieme Bruno Brunone – da alcuni anni stiamo lavorando per allargare la platea dei nostri sostenitori al settore privato facendo leva sulla responsabilità sociale di impresa e i primi risultati si stanno vedendo, come nel caso di questa regata. I nostri sponsor sono prima di tutto persone sensibili al tema dell’integrazione tra il mondo che noi definiamo “normale” ed il mondo della disabilità e questo oltre che darci una grossa mano sul piano economico ci riempie di soddisfazione prima di tutto sul piano morale”.

Nella giornata di domenica 28 maggio sarà possibile prenotare un giro in barca (in base alla disponibilità dei posti) recandosi presso il desk di Vela Insieme.

Nel mese di giugno, grazie al sostegno dell’Officina farmaceutica di Santa Maria Novella di Firenze dell’Ing. Eugenio Alphandery prenderanno il via le settimane di Velaterapia che coinvolgeranno quest’anno una trentina di ragazzi provenienti da tutta la Toscana.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.