Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Campi alti è un quartiere isolato: Marrini scrive al sindaco. «Troppo lontana la fermata del bus»

Più informazioni su

FOLLONICA – «Alcuni residenti del quartiere Campi Alti ci hanno segnalato la mancanza di fermate degli autobus nel rione. Quella più vicina è in via De Gasperi, alla 167 Ovest, il rione vicino. In pratica gli abitanti di quella zona residenziale follonichese, se non possono percorrere diverse centinaia di metri a piedi, non riescono ad usufruire del servizio di trasporto pubblico». Inizia così il testo dell’interrogazione che Sandro Marrini, capogruppo di Forza Italia in consiglio comunale ha presentato al sindaco Andrea Benini.

«La fermata di via Martiri delle Fosse Ardeatine – si legge ancora nell’interrogazione – è stata eliminata e non sono state individuate alternative che servano le strade di Campi Alti. Un problema soprattutto per gli anziani (in particolare chi è solo) che non hanno l’auto per spostarsi e necessiterebbero quindi del servizio, anche perché il sottopassaggio pedonale e ciclabile si trova a un’estremità del quartiere. A questo disagio se ne aggiungono poi molti altri, soprattutto per quanto riguarda la sicurezza stradale. Qualche esempio? La pericolosità dell’incrocio, sempre in via Martiri delle Fosse Ardeatine, con via Curiel e via Albatro. Più volte i residenti hanno chiesto all’amministrazione comunale di dotare quel tratto di strada di dossi riduttori di velocità o di una segnaletica luminosa che indichi ai conducenti delle auto di essere prudenti: ogni giorno, invece, capita di sentire forti frenate e a volte si sono registrati incidenti e risse».

«La questione della segnaletica stradale, strisce pedonali comprese, vale per tutto il quartiere, dove si trova anche una scuola materna. Una situazione di pericolo si crea anche all’accesso di via Ugo Bassi, all’incrocio con via degli Ulivi, e continuando sempre in via degli Ulivi verso la parte del quartiere recentemente costruita. Le autorità ne sono a conoscenza ormai da anni e ben poco hanno fatto per trovare una soluzione».

Per questi motivi Marrini chiede: «Perché il sindaco Andrea Benini accetta che il quartiere non sia servito dai mezzi pubblici? Quali sono le motivazioni di questa scelta? Perché gli appelli dei cittadini relativi alla sicurezza stradale non sono stati accolti fino a questo momento? Quali investimenti sono previsti nel quartiere in termini di sicurezza stradale? Sono in programma interventi in via Martiri delle Fosse Ardeatine-via Curiel e su via degli Ulivi?»

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.