Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Barzanti: «Disertare il consiglio provinciale è vergognoso da parte dei sindaci del Pd»

GROSSETO – “Il Partito Comunista Italiano – Federazione di Grosseto – denuncia il grave comportamento dei sindaci, quasi tutti di matrice Pd, che hanno disertato il consiglio provinciale e danno sostegno al sindaco di Grosseto, isolato da un comportamento vergognoso e non rispettoso del ruolo istituzionale”.

Lo scrive Marco Barzanti, segretario provinciale Pci.

“Le battaglie – incalza Barzanti – si fanno nelle sedi istituzionali contestando l’operato e non mortificando il ruolo di un ente che doveva essere soppresso da una riforma assurda bocciata da 20 milioni di italiani che si vuole far legittimare con azioni deplorevoli.

Chi è chiamato a governare le province lo deve fare con responsabilità perché non si parla solo di una sigla di un ente ma di competenze e responsabilità dirette in ambiti delicati come ad esempio le manutenzioni delle strade e quelle degli edifici scolastici. Non svolgere il ruolo assegnato significa anche ignorare volutamente compiti che riguardano servizi rivolti ai cittadini.

L’impegno e la lotta di Vivarelli Colonna è sostenuta anche dal Pci che invita i sindaci a tenere un comportamento rispettoso dell’ente perché è una istituzione voluta dai cittadini e a prendere posizione affinché il Governo e il Partito Democratico, responsabili di questa situazione, rispettino la sovranità popolare venuta dal referendum che ha confermato l’esistenza delle province, finanzi in pieno i servizi di competenza e restituisca ai lavoratori quella dignità e quelle certezze per il futuro che sono state calpestate da scelte irresponsabili di Renzi e del suo partito”.

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.