Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

600 mila euro per rilanciare Marina di Grosseto: tutti gli interventi sulla frazione

Più informazioni su

MARINA DI GROSSETO – «Molti gli interventi svolti dal Comune per Marina di Grosseto in dieci mesi di mandato. Azioni che hanno toccato ogni ambito della sfera amministrativa locale». L’amministrazione comunale ripercorre quanto fatto in questi mesi per la frazione di mare. «Sono più di 600mila gli euro che ruotano attorno al rilancio della frazione, anche se molte delle iniziative intraprese sono a costo zero o quasi. Tra i cambiamenti in cantiere spicca la ridenominazione delle strade per ovviare a problemi legati ai doppioni dei toponimi e rispettare, dunque, la normativa che facilita i servizi in situazioni di emergenza. Avviata inoltre la potatura e l’abbattimento di pini pericolosi nelle vie Tombolo, Maestrale, Ciclamino, Viole, Ponchielli».

«Interventi messi in atto per la salvaguardia della pubblica incolumità. L’amministrazione ha anche provveduto alla fresatura di un centinaio di ceppaie pericolose che si trovavano lungo strada nella zona denominata Shangai e in via IV novembre – continua la nota -. Così come è stato rifatto sia il manto stradale che il marciapiede di via dei Platani, sia la curva nord del pattinodromo. Lavori in fase di ultimazione pure sulla ciclabile, all’incrocio con via delle Collacchie fino all’altezza di via dei Platani. Economicamente poco dispendiosa ma molto significativa è l’introduzione, dal 2016, dell’uso dell’autobotte per il lavaggio delle strade con getti d’acqua ad alta pressione. Entro agosto sarà poi completata la pensilina per i pescatori nel lato sinistro della zona portuale: vi saranno 18 postazioni. Il Comune si è mosso pure per quanto riguarda la rimozione di eternit alla scuola elementare di via Baracca. Plesso che sarà anche oggetto di altre piccole migliorie da qui a fine estate».

«Forte l’impulso dato alla trazione sportiva della località marittima con il supporto ai campionati di triathlon e duathlon giovanili Sbr3: si sono già svolti lo scorso anno. E per quest’anno è giunta la nuova richiesta di organizzazione da parte della federazione nazionale. Tra le manifestazioni già andate in scena ricordiamo il Gran premio della Liberazione e il progetto di scuola vela a Marina, tutt’ora in corso fino all’11 giugno. Così come tutte le iniziative della Compagnia della Vela. L’amministrazione sta facendo tutto il possibile per sostenere la replica di tornei legati alla Pallavolo Grosseto 1978 e al beachtennis Toscana. Predisposto anche il contributo per il Pro ship Surf e run festival (settembre 2017) e il trofeo Vanessa Torrini. In piena estate arriveranno poi sui cieli di Marina le Frecce tricolori. Per quanto concerne l’urbanistica sono state risolte le problematiche relative ai parcheggi in zona Fiumara e Sic ed è stato avviato l’iter per il passaggio dei terreni che si trovano su aree Peep di Marina dal Demanio al Comune. Sbloccato il percorso per cambiare la destinazione d’uso da Rta e Cav a civili abitazioni».

«Riguardo il turismo la stagione estiva vedrà la riapertura del punto informazioni in via Grossetana e l’arrivo del cinema all’aperto al porto. Il 30 luglio è anche prevista una giornata di finanziamento per contribuire all’abbattimento delle barriere architettoniche. La frazione è anche più sicura, grazie all’installazione di alcune telecamere di videosorveglianza collegate al nuovo sistema d’identificazione dettagliata delle targhe dei veicoli. Implementato pure il presidio del territorio con una stretta all’abusivismo commerciale. Nei servizi spicca il mantenimento e rilancio, nonostante l’esiguo numero di bambini, del nido d’infanzia di Marina: lì, nel 2017/18, sarà addirittura integrato il percorso con la materna per chi proviene dal nido. Un’azione che porterà a una continuità didattica e ad attività congiunte. Marina dev’essere anche una frazione pulita. Oltre al lavaggio con le autobotti il Comune ha predisposto un idoneo riposizionamento dei cassonettti e un monitoraggio dello spazzamento e degli interventi messi in essere da Sei Toscana. Novità arrivano pure sotto il profilo dei guasti alle tubature dell’acqua e disservizi, con un nuovo sistema di segnalazione delle problematiche dedicato a chi ha un’impresa».

«Il decoro trova ampie azioni di sostegno con il rifacimento delle barriere di legno che delimitano la passeggiata a mare nella parte di più recente costruzione e la rimozione della sabbia tracimata dalla spiaggia. Azioni messe in campo dalla partecipata Sistema che si sta facendo anche carico di rimuovere le fioriere fatiscenti e sostituirle con degli arredi adeguati. Sempre Sistema ha predisposto un’idonea potatura delle palme presenti sul lungomare e una manutenzione straordinaria dei punti luce sulle vie XXIV maggio e IV novembre. Tra gli atti si ricorda il finanziamento già stanziato dello spettacolo pirotecnico per San Rocco e l’emissione dell’ordinanza per la pulizia del sottobosco delle pinete, sia pubbliche che private. Così come l’avvio del progetto denominato Mare per tutti e mirato a favorire la piena accoglienza di persone con disabilità nelle strutture balneari».

«Questa – commenta il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna – è solo una porzione di quanto è stato fatto da quest’amministrazione in dieci mesi per Marina di Grosseto. Uno sforzo capillare e costante reso possibile dall’estremo impegno di tutte le donne e gli uomini della giunta ed il mio personale supporto. Marina di Grosseto merita di essere trattata per quello che è: una splendida realtà. Un luogo in cui la bellezza, se declinata con servizi all’avanguardia e passione, può divenire fonte di guadagno e benessere per tutti. L’amministrazione che sono orgoglioso di guidare sta facendo di tutto affinché questa località sia rilanciata a pieno. Per farlo abbiamo però bisogno del sostegno di tutti i cittadini, delle loro idee e del loro entusiasmo. Questo primo bilancio delle azioni fatte parla di una frazione non più ferma su se stessa, bensì di un corpo vivo, solare, pieno di energia. Andremo avanti su questa strada con sempre più forza e voglia di fare bene. Saranno i grossetani poi, tra quattro anni, a valutare la bontà del nostro operato».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.