Quantcast

5 milioni di euro per le imprese locali: Banca Tema e Confesercenti a sostegno del credito

GROSSETO – 5 milioni di euro per sostenere le imprese locali. Il progetto, chiamato “Diamo forma al futuro” nasce dalla collaborazione tra Confesercenti Grosseto, tramite il consorzio Italia ComFidi, e Banca Tema. L’iniziativa è rivolta a tutte le piccole e medie imprese, di qualunque settore.

Il denaro può essere impiegato per investimenti materiali e immateriali connessi con l’attività di impresa, sia realizzati che da realizzare, l’acquisto di scorte, il reintegro di liquidità sul pagamento dei fornitori e la ricostituzione di liquidità aziendale.

Sono ammesse aziende start up e attive da oltre 36 mesi, con possibilità di erogare mutui chirografari (ossia senza garanzia) e ipotecari.

Le cifre sono importanti, è previsto un importo massimo di 500 mila euro per le operazioni chirografarie (euro 150 mila per le start up), e di un milione di euro per le operazioni ipotecarie (500 mila per le start up). La durata prevista va da 36 a 120 mesi per le operazioni chirografarie e fino a 180 mesi per le operazioni con garanzia ipotecaria.

Soddisfatto per l’accordo raggiunto il presidente provinciale della Confesercenti Giovanni Caso «Stiamo registrando una ripresa di attenzione da parte del sistema bancario verso le piccole imprese, importante sarà aumentare la spinta per gli investimenti strutturali».

«Le banche di Credito Cooperativo – ha spiegato Fabio Becherini, direttore generale di Banca Tema – nascono con lo scopo principale di contribuire alla crescita economica, sociale e culturale delle comunità locali di cui sono espressione. Nei nostri principali obiettivi: la valorizzazione del territorio in cui siamo operativi e la promozione della partecipazione degli operatori locali alla vita economica. La nostra azione mira alla crescita della persona e alla promozione della partecipazione per lo sviluppo locale».

Commenti