Quantcast

Banca Cras all’assalto del Bassano: vuole un posto tra le magnifiche quattro

FOLLONICA – Meno di 24 ore di attesa per Banca Cras Follonica che domani, domenica 14 maggio, dà l’assalto al Bassano per guadagnare un posto tra le magnifiche quattro in Italia.

Gara-3 si gioca alle 18 al Capannino e i biancazzurri di Federico Paghi hanno decisamente l’inerzia dalla loro parte dopo il netto successo in gara-2

Bassano, dopo il rosso appioppato al proprio portiere Dal Monte, la cui uscita kamikaze su Marinho non poteva peraltro avere altro epilogo, avrà una pesantissima assenza alla quale far fronte. E’ evidente che l’assenza di uno dei protagonisti della galoppata giallorossa condiziona pesantemente la squadra di Marzella, ma l’epilogo non è ancora scritto. Molto dipenderà dai top player: Marinho da una parte e l’intramontabile Massimo Tataranni dall’altra, ma è evidente che i biancazzurri hanno un ghiottissimo match point.

Chi vince affronterà in semifinale la vincente di gara-3 tra il Forte dei Marmi e il sorprendente Sarzana, che ha costretto i capoclassifica alla bella.

L’accesso pre partita è segnato anche dalle dichiarazioni del Follonica.

“E’ con stupore – afferma Banca Cras in una nota – che leggiamo sulla stampa le dichiarazioni di dirigenti e giocatori della società di Bassano. L’evidenza delle immagini è tale che viene da pensare che tali dichiarazioni mirino unicamente a influenzare e condizionare i direttori di gara tre. Non capiamo infatti come si pretenda di non veder sanzionata una steccata violenta e volontaria, per di più andata a segno al secondo tentativo, o perché si contesti un rigore apparso anch’esso netto”.

“La grossolanità di queste affermazioni – prosegue il Follonica Hockey – e di altre che le hanno precedute, ci convincono, come detto, che si cerchi di influenzare l’andamento di gara tre. Siamo certi che i direttori di gara non cadranno in questo tranello e che i nostri giocatori non accetteranno provocazioni. Aggiungiamo solo che riteniamo Mauro Dal Monte un bravissimo ragazzo che ha commesso un’ingenuità, nulla più. Capita”.

Commenti