Quantcast

Una corona e una commemorazione per ricordare il tenente Gino

Più informazioni su

SCANSANO – Si è tenuta stamani,sulla strada vicinale della Dogana Vecchia di Murci, la commemorazione dei due partigiani uccisi, dopo una delazione, dalla guardia nazionale fascista il 7 maggio del 1944.

Presenti con i loro stendardi l’ANPI di Grosseto, Scansano e Manciano, Licia Bianchini che era la fidanzata del tenente Gino, Il sindaco di Manciano (Marco Galli), e, in rappresentanza del sindaco di Scansano Francesco Marchi, il vicesindaco e 2 assessori (Pasquale Quitadamo, Francesco Bartolini ed Elisabetta Tollapi). Non hanno fatto mancare la loro presenza la Questura di Grosseto ed i Carabinieri di Scansano.

Dopo la benedizione del cippo, messo in opera con una raccolta di fondi tra la popolazione di Murci già nell’agosto del 1945, e la deposizione di una corona al suono del Silenzio, la mattinata è proseguita con Emo Rossi, Elino Rossi, Loriano Galdani e Fernando Tizzi che hanno letto poesie dedicate ai due martiri ed improvvisando strofe in ottava rima.

Più informazioni su

Commenti