Con il bus il Parco è più facile e vicino e l’estate dura fino a novembre. Ecco come andarci

Tante le novità per la nuova stagione estiva: servizi potenziati, nuovi percorsi interni e fino alla spiaggia e servizio navetta dedicato per i visitatori del Parco. Il progetto è frutto della collaborazione tra Comune di Grosseto, Parco della Maremma e Tiemme

GROSSETO – Il Parco della Maremma sempre più “vicino” alla città. Con l’estensione del servizio bus per raggiungere Alberese (Centro visite) e Marina di Alberese, una delle spiagge più belle d’Italia, diventa sempre più facile e veloce.

Grazie ad un accordo realizzato con Tiemme e Comune di Grosseto quest’anno i collegamenti tra la città e il territorio del Parco, in particolare tra Alberese e Marina di Alberese, saranno attivi da maggio a novembre. Tutto questo in modo facile con un’unica linea, la 17 e con un prezzo conveniente. Per arrivare ad Alberse sarà sufficiente un normale biglietto urbano, a cui si aggiungerà 1,70 euro per arrivare al mare.

Ecco come è cambiato il servizio rispetto al 2016 ricordando che l’anno passato sono stati migliaia i visitatori che hanno usufruito del bus per visitare il Parco. «Fino all’anno scorso – spiega Enrico Giunta – direttore del Parco – gli itinerari interni partivano da Pratini e i visitatori prendevano un bus navetta che li portava fino a lì. Parallelamente nei mesi estivi veniva incrementata la linea Grosseto Alberese. Quest’anno invece dal primo aprile è stato soppresso il bus che portava ai Pratinni ed è stata individuata una nuova area di partenza in località Pinottolai, servita dallo stesso bus che proviene da Grosseto ad Alberese».

“Potenziare i collegamenti del trasporto pubblico verso le località balneari è uno dei punti cardine del sistema di rilancio del turismo locale a cui stiamo lavorando – ha spiegato il vice sindaco e assessore al Turismo del Comune di Grosseto, Luca Agresti -. È uno di quei progetti che abbiamo voluto realizzare da subito in accordo con il Parco della Maremma e Tiemme per dare risposte concrete e nuovi servizi ai nostri visitatori. Da qui il contributo del Comune di Grosseto per offrire maggiori possibilità a chi vorrà scegliere il mare grossetano e magari abbinarci anche una visita alle bellezze paesaggistiche e naturalistiche del Parco, a prezzi vantaggiosi e senza il problema della sosta per le auto. È questa una delle iniziative che ci vedono uniti al Parco della Maremma, impegnato in una importante e incisiva opera di riqualificazione del patrimonio naturalistico in chiave turistica, ma anche educativa per le scuole, per le famiglie e per i giovani del territorio”.

Per l’utenza che intende visitare il Parco e raggiungere la spiaggia di Marina di Alberese in bus ci saranno quindi più soluzioni, sia nei giorni feriali che nei festivi. Dal lunedì al venerdì tra le ore 9 e le ore 19 (partenze da Alberese ai minuti 00 e 10) ci saranno un totale di 14 partenze in entrambe le direzioni. Inoltre il sabato e i festivi, sempre con partenze ai minuti 00 e 10, le partenze saliranno a 24 con un prolungamento di orari fino alle ore 20.

Questa organizzazione sarà valida fino al 10 giugno e quindi dall’11 settembre fino al 1° novembre 2017, effettuando la tratta Alberese-Pinottolaio (nuova fermata attrezzata per muoversi all’interno del Parco) e quindi Alberese mare.

Nel cuore dell’estate, ovvero a partire dalla chiusura delle scuole dall’11 giugno e fino al 10 settembre 2017, i collegamenti saranno ulteriormente potenziati come già avveniva gli scorsi anni.

“L’estensione dei servizi bus è frutto di una collaborazione sinergica che va avanti ormai da anni con l’Ente Parco e il Comune di Grosseto, che ci consente di mettere a disposizione dell’utenza locale e turistica un servizio di mobilità pubblica molto utile – ha detto Marco Simiani, membro del Cda di Tiemme -. Siamo molto soddisfatti di dare il nostro contributo in tal senso, all’insegna della mobilità sostenibile. Saranno infatti in servizio bus Euro 6 dal minore impatto ambientale possibile”.

“Questo progetto, in cui il Parco ha investito molte risorse e che si è potuto realizzare grazie al contributo del Comune di Grosseto e la disponibilità di Tiemme spa – ha dichiarato la presidente Lucia Venturi – rientra a pieno titolo nella filosofia di mobilità sostenibile su cui il Parco da anni sta lavorando e rappresenta un servizio importante non solo per i turisti ma anche per la popolazione delle frazioni di Rispescia e di Alberese che lo chiedevano da tempo”.

Commenti