Quantcast

Danze thailandesi e Morellino: l’anteprima del Festival emoziona nel segno della cultura

SCANSANO – Musica e vino, due mondi sensoriali che da sempre si accomunano. Sarà per via di quelle “note” che entrano a pieno titolo nel vocabolario del vino, sarà perché un brindisi ha celebrato nei secoli opere liriche e arti figurative ma, da sempre, questo matrimonio continua ad essere perfetto.

Al Teatro di Scansano c’è stato un assaggio di un evento dell’estate: la rassegna di ventidue concerti nel segno del Morellino, nei suoi luoghi e con le sue eccellenze. La prima serata è stata particolarmente suggestiva, un appuntamento speciale per ricordare il re della Thailandia Rama IX, morto nel 2016. Musica e coreografie secondo l’uso thailandese hanno segnato una serata che si è dimostrata a tutti gli effetti di livello culturale molto elevato.

Per l’aperitivo della manifestazione, di nome e di fatto, uno dei protagonisti è stata Fattoria Mantellassi, l’azienda produttrice del Morellino di Scansano Docg che ha allestito un ricco buffet di prelibatezze locali innaffiate da due delle sue etichette più prestigiose: il bianco Lucumone e il rosato Maestrale.

Un bianco fresco, fruttato, segnato da un nome dai nobili natali e prodotto a Magliano in Toscana dove ha sede l’azienda, il Lucumone è un Vermentino 100% maremmano dal bouquet eccellente che si sposa perfettamente con antipasti e primi piatti di pesce, una sorta di inno all’estate e ai suoi profumi. Altrettanto profumato, il Maestrale si è dimostrato perfetto per accompagnare la serata. Un Ciliegiolo che viene vendemmiato giovane per mantenere la giusta acidità. Anche in questo caso si tratta di un vitigno tipico della zona, molto apprezzato non solo a livello locale.

Il Morellino Classica Festival è un evento itinerante patrocinato dal Comune di Scansano con il sostegno del Consorzio di Tutela del Morellino, di Banca Credito Cooperativo e delle più importanti e prestigiose aziende vinicole del Morellino.

Commenti