Quantcast

Bene Comune boccia il bilancio: «Basato sul nulla, prendono in giro i cittadini»

GAVORRANO – Voto contrario in consiglio per il gruppo Centrosinistra Bene Comune che nei giorni scorsi ha bocciato il bilancio varato dalla giunta Iacomelli. «Il bilancio – spiegano dall’opposizione – si basa, come certificato dal Sindaco revisore su entrate non certe, che noi definiamo aleatorie e basate sul nulla. Veniamo ad alcune cifre, ribadendo che la matematica non è una opinione e che i numeri non hanno certo colore politico».

«Prevedono – aggiungono da Bene Comune – di incassare oneri di urbanizzazione per circa 525.000 euro circa 100.000 in più che nel 2016, quando grazie all’incapacità di operare in maniera concreta, del nuovo strumento urbanistico non vi è traccia ed il vecchio è scaduto dal Giugno 2014, quindi mancano i presupposti per un aumento così importante di entrate». Oppure i 120.000 euro di entrate da sponsorizzazioni per il teatro delle rocce ripetuti per tre anni, quando la gara per le sponsorizzazioni è ancora in corso e quindi non può conoscere la qualità e la quantità delle offerte contenute nelle buste ancora chiuse. I 110.000 euro che dovrebbero entrare dalla vendita dei loculi cimiteriali, i quali debbono essere prima costruiti e poi venduti ai cittadini che li richiedono,come precisa il Sindaco Revisore. Vogliamo parlare dei 75.000 euro che dovrebbero entrare nelle casse comunali dalla celebrazione dei matrimoni all’interno di aziende private in convenzione con il Comune e dai quali ad oggi non è entrato neppure un euro. Per non parlare delle sanzioni al codice della strada oppure del recupero da evasione fiscale».

«Ancora più interessante è la cifra di 540.000 euro circa per l’abbattimento del monte mutui contratti da tempo dal Comune di Gavorrano. Tale cifra si prevede, infatti, di prenderla dalla vendita del Campeggio Comunale della Finoria. A detta dell’Amministrazione già venduto e che invece tale vendita, non solo pare non essersi ancora conclusa in maniera positiva, ma addirittura pare essersi arenata».

«In Consiglio la maggioranza ci ha accusato di terrorizzare i cittadini, semplicemente perché informiamo tutti sulla realtà dei fatti, certo farebbe molto piacere a lor signori se tacessimo, se il nostro ruolo fosse stato solo quello di andare a far presenza in Consiglio Comunale per poi dire che tutto va bene , ma noi viviamo tra la gente, dialoghiamo con i cittadini e studiamo tutti gli atti del comune di Gavorrano. Dopo quasi 5 anni di governo continuano a dare la colpa dei loro insuccessi a fatti avvenuti nel passato, tentano di coprire la loro totale incapacità di governare il territorio. Lasciano un bilancio che creerà enormi problemi a chi verrà dopo di loro, per questo noi siamo preoccupati, a loro non importa nulla e continuano a raccontare non verità».

Commenti