Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pedala in Maremma, nasce il circuito di cicloturismo targato Uisp

GROSSETO – Nasce Pedala in Maremma, il circuito cicloturistico della provincia di Grosseto. E’ una novità per la lega ciclismo Uisp, che quest’anno parte con tre prove, ma ha come idee quella di creare un campionato che possa, un po’ come il Corri nella Maremma, portare gli sportivi a conoscere ogni parte della provincia di Grosseto.

Si parte il 25 aprile a Paganico con la prima prova, la Centochilometri della Granocchia, organizzata dalla Asd Valdombrone. Si prosegue il 2 giugno a Grosseto con la 34esima edizione del cicloraduno ospedalieri, memorial Pegaso 2, organizzato dal Cral Asl 9. A Follonica, infine, la granfondo della Maremma, giunta alla 23esima edizione: è in programma il 25 giugno, organizzazione Free Bikers Pedale Follonichese. Il circuito è anche valido come campionato provinciale di cicloturismo.

Per ogni tappa sono previsti percorsi corto, medio e lungo. Per il circuito toscano di cicloturismo, di cui le prove fanno parte, vengono attributi punteggi in base alla partecipazione ai differenti percorsi, ma per il Pedala in Maremma conta soltanto che la corsa venga portata a termine: un punto a ogni partecipante indipendentemente dalla distanza percorsa. Al termine di ogni prova verrà stilata una classifica per società, assegnando un punto a ogni atleta; dopo l’epilogo a Follonica la società con più punti vincerà il primo trofeo Pedala in Maremma (premi alle primi cinque squadre).

La partenza sarà alla francese. Iscrizioni  la mattina delle gare o come previsto dal regolamento del circuito toscano di cicloturismo. Per info lega ciclismo Uisp, 0564417756, oppure 3347276335 (Granocchia), 3282850841 (Ospedalieri), 3805413933 (Follonica).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.