Dall’Inail finanziamenti fino a 50mila euro per le micro e piccole imprese 

Confartigianato: l'associazione è a disposizione degli imprenditori maremmani per le procedure

Più informazioni su

GROSSETO – Per le piccole imprese maremmane è il momento di investire. Confartigianato Imprese Grosseto, infatti, informa i propri associati che l’Inail ha pubblicato un bando (Isi 2016) che finanzia in conto capitale le spese sostenute per realizzare progetti di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. Destinatarie degli incentivi sono le imprese, anche individuali, iscritte alla Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura.

E i fondi a disposizione sono ingenti: 244.507.756 euro complessivi, a fondo perduto, assegnati fino a esaurimento, secondo l’ordine cronologico di arrivo delle domande. Sono finanziabili i progetti di investimento, l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale, la bonifica da materiali contenenti amianto e i progetti di micro e piccole imprese che operano in specifici settori di attività. Il contributo finanziato copre il 65% dell’investimento fino a un massimo di 130mila euro, limite fissato a 50mila per i progetti delle micro e piccole imprese.

«Purtroppo non possiamo dirci ancora fuori dalla crisi – dice Mauro Ciani, segretario generale di Confartigianato Imprese Grosseto – quindi è senza dubbio un’opportunità da non lasciarsi sfuggire quella che offre l’Inail con questo bando che mette a disposizione da 2mila a 50mila euro per le piccole imprese e fino a 130mila per quelle di maggiori dimensioni. Denaro che, perdipiù, viene erogato per finanziare progetti in materie particolarmente importanti come la salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro. Gli uffici di Confartigianato sono a disposizione degli imprenditori maremmani nostri associati che vorranno usufruire di questa possibilità: li seguiremo in tutta la procedura necessaria ad accedere ai finanziamenti, consigliandoli nella strada più efficace da seguire».

La procedura è telematica: occorre cliccare nella sezione «Accedi ai servizi online» del sito Inail, dove le imprese registrate (con nome utente e password) avranno a disposizione, dal 19 aprile al 5 giugno, un’applicazione informatica per compilare e inserire la domanda. La seconda fase scatterà dal 12 giugno: le imprese che avranno superato la soglia minima di ammissibilità potranno scaricare il proprio codice identificativo, da inviare con la domanda di ammissione al finanziamento. L’ultima fase sarà l’invio della documentazione a completamento della domanda. Per tutte le informazioni è possibile rivolgersi alla sede di Confartigianato Imprese Grosseto in via Monte Rosa.

Più informazioni su

Commenti