Le tartarughe di mare restano in Maremma dopo la nascita: in corso gli studi del Tartanet

ORBETELLO – Le tartarughe di mare amano la Maremma, non c’è dubbio. E forse rimangono in zona anche da piccole. Lo fa pensare uno degli ultimi ritrovamenti, purtroppo nefasto, avvenuto sulla spiaggia della Feniglia sabato scorso 11 marzo.

La dottoressa Eleonora Del Santo, nell’ambito delle attività del progetto Life Clean, ha ritrovato senza vita sulla spiaggia una piccola Caretta Caretta che è poi stata recuperata dalla dottoressa Chiara Caruso, veterinaria del Centro Tartanet di Talamone, e congelata.

Il corpo della povera piccola sarà inviato a Pisa per le analisi del caso, proprio perché sarà molto interessante capire se questo esemplare appartiene alla nidiata della Giannella dell’estate 2015. Il tutto tramite studi mirati sulla genetica per stabilire tale ed eventuale connessione.

Commenti