Quantcast

Giannone e Palmieri, dubbi sulla spiaggia dei cani: «Va trovato un luogo adatto»

CASTIGLIONE – I consiglieri comunali Giannone e Palmieri di Forza Italia a Castiglione della Pescaia, evidenziano di “aver bloccato momentaneamente la petizione di protesta per uno dei tre bau beach”.

Vengono espressi dubbi circa “il luogo indicato nell’intervista dalla vice sindaco, ossia dopo il pinetina sud (spostandolo dalle marze) adiacente ad un complesso di case ed anche alle loro private scese a mare”. “C’è la necessità di coniugare il giusto equilibrio – spiegano – tra rispetto ed esigenze degli animali che nessuno mette in discussione e l’altrettanto diritto degli abitanti a veder tutelati i propri interessi”.

Giannone, nel caso specifico, fa appello al capogruppo delegato alla pianificazione e paesaggio Tavarelli, “avendo la capacità di saper trovare una soluzione alternativa al luogo indicato, qualora ci sia la volontà politica alla risoluzione del problema”.

“Controlleremo comunque gli sviluppi dell’affidamento che vada a soggetti effettivamente amanti degli animali con aree attrezzate solo per loro – scrivono – Vigileremo anche sull’affidamento ed a chi andrà la reale gestione dei quattro corridoi di lancio attualmente messi a bando per il 2017 nel quale si evidenzia la lamentela di nuovi operatori che eviteranno la partecipazione al bando per il punteggio dato ad ogni anno di titolarità (precedente) sulle aree demaniali, che le vede così svantaggiati. Giannone, conclude, che anche in questo caso è stata persa un’ulteriore occasione per trovare un giusto equilibrio lasciando così spazio alle amare speranze dei giovani imprenditori”.

Commenti