Quattro giornate a Corrado del Massa Valpiana, tre a Lelic del Real Monterotondo

GROSSETO – In Eccellenza, per la maremmana Roselle solo un turno di squalifica per recidiva in ammonizione a Ciolli; nessun provvedimento del giudice sportivo per quelle di Promozione.

In Prima categoria, ammende di 250 e 150 euro rispettivamente a Castiglionese e Paganico; a carico di giocatori, un weekend senza pallone per Moriani e Schiano dell’Argentario, Cardelli della Castiglionese, Garosi del Castel del Piano e, per recidiva, a Giannini dell’Aurora Pitigliano, Giustacori del Castell’Azzara, Minteh del Paganico e Malinverno dello Scarlino.

In Seconda, 120 euro di ammenda al Massa Valpiana. A carico di dirigenti inibizione a svolgere ogni attività fino al 30 marzo per Rosati dell’Aldobrandesca; a carico di giocatori quattro turni a Corrado del Massa Valpiana poiché “espulso per doppia ammonizione – si legge sul comunicato ufficiale – alla notifica offendeva ripetutamente il direttore di gara. Uscito dal terreno di gioco danneggiava con calci e pugni la porta dello spogliatoio”; una giornata a Gaudio del Cinigiano, Bini della Maglianese, Prati del Sant’Andrea e Vichi del Saurorispescia e, per recidiva, a Hudorovich, Margiacchi e Russo dell’Invicta Grosseto, Bozkurt e Melis dell’Aldobrandesca, Panfi del Cinigiano, Boschi del Roccastrada e Isidori del Sorano.

Nella Terza categoria livornese, tre giornate di squalifica a Lelic del Real Monterotondo ed una, per recidiva in ammonizione, a Del Sorbo del Nuovo Casotto e Innocentini e Lotti del Real Monterotondo.

Commenti