Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Festa in città: la Polizia Municipale compie 168 anni. Ecco tutte le FOTO fotogallery

GROSSETO –  “Salvaguardare la popolazione, l’ordine pubblico e la sicurezza dello Stato, ma anche compiere atti di Polizia giudiziaria”.

Queste le funzioni del primo nucleo della Polizia municipale di Grosseto, istituita con il nome di Corpo della Guardia municipale il 26 febbraio 1849 su disposizione del granduca Leopoldo II di Lorena.
E nel 168esimo anniversario della sua nascita, la città di Grosseto ha celebrato questa mattina gli agenti del comando di via Zanardelli, con la messa in Duomo celebrata dal vescovo Rodolfo Cetoloni e con una cerimonia ufficiale nella sala del Consiglio comunale alla presenza della autorità civili, militari e religiose.

“Come sindaco ho fin da subito compreso quanto la crescita del territorio e il benessere dei cittadini siano imprescindibilmente legati a una reale percezione di sicurezza e pacifica vita sociale nella quotidianità – ha detto il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna -. Per questo ho voluto dare una immediata risposta alle legittime richieste di maggiore sicurezza e rispetto delle regole avanzate dai cittadini. Molti i progetti già licenziati nei primi sei mesi dall’insediamento. Una vera mini rivoluzione che abbiamo voluto mettere in atto con progetti innovativi, concreti e mirati”.

Il potenziamento del sistema di videosorveglianza nei varchi d’accesso al centro storico e nelle frazioni, la progettazione e l’installazione del software per la registrazione delle targhe in ingresso in città, l’aumento dei vigili in pianta organica, il potenziamento del Nucleo operativo per la sicurezza (è stato raddoppiato il personale che adesso conta 10 unità), l’acquisto di quattro nuove telecamere per combattere il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti, l’installazione delle telecamere nel parcheggio dell’ospedale:  questi alcuni dei provvedimenti decisi dall’amministrazione Vivarelli Colonna per offrire nuovi strumenti agli uomini e alle donne della Municipale.
Strumenti e progetti come il Pacchetto sicurezza finalizzati a garantire il controllo contro ogni forma di abusivismo, il rispetto delle regole e una maggiore sicurezza urbana e sociale.

La festa della Polizia municipale è stata anche l’occasione per illustrare l’attività svolta nel 2016 dal personale in divisa (57 uomini e 29 donne) e da quello tecnico amministrativo chiamato a dare man forte dagli uffici (5 sono le unità sono impiegate). Un’attività che spazia dalla sicurezza urbana al controllo del territorio, fino alle azioni di polizia giudiziaria, edilizia, ambientale, amministrativa, commerciale e annonaria.

Anniversario Pol Mun 168 anni

“La scarsa disponibilità di risorse economiche e la complessità legata all’iter di alcuni interventi ha reso più difficile, ma non ci ha impedito la realizzazione di quel che ci siamo ripromessi di fare. Grazie, infatti, alla disponibilità del comandante e degli agenti tutti, siamo riusciti già a chiudere alcune partite importanti e a intraprendere le procedure necessarie per portarne rapidamente a compimento altre – ha spiegato l’assessore alla Polizia municipale, Fausto Turbanti -. Il progetto del Vigile di Quartiere, ad esempio, è un percorso già avviato, con l’inserimento del vigile di prossimità nel centro storico per trasmettere un senso di maggior presenza e controllo sul territorio. In questi primi mesi siamo riusciti ad attivare importanti cambiamenti anche in termini di potenziamento e innovazione delle risorse tecnologiche a disposizione del Corpo, così come delle altre forze dell’ordine. Abbiamo avviato anche il passaggio di funzioni prettamente amministrative, come i passi carrabili e la Polizia amministrativa, ad altri settori dell’Ente, il che consentirà nel medio/lungo periodo il recupero di ulteriore personale da dedicare all’attività esterna”.

– Sotto l’aspetto funzionale al comando della Muncipale è inoltre passata anche la responsabilità dirigenziale in materia di Protezione civile, per una riorganizzazione e un miglioramento di questo fondamentale settore. È stato inoltre rafforzato, cercando progettualità condivise, il rapporto con la Prefettura e le Forze dell’Ordine tutte, rapporto fondamentale per garantire maggiore incisività in materie su cui le competenze comunali sono minori, ma grandi sono le aspettative dei  cittadini. Infine è stato siglato un accordo con l’università per l’istituzione di un Master in materia di safety, argomento su cui il Comune sarà anche sede di studi che riguarderanno l’esame della percezione delle problematiche sulla sicurezza in ambito cittadino.

Nel corso della cerimonia sono stati infine consegnati gli encomi e gli elogi agli ufficiali e agli agenti che si sono distinti per meriti speciali nell’anno appena trascorso.

ENCOMIO

Ispettore FANFANI Francesco

Ispettore di PM in forza al Corpo di Polizia Municipale, responsabile del Reparto Vigilanza

Territoriale, confermando elevata professionalità e non comune determinazione operativa e doti di mediazione assicurava fattivo e valido apporto personale nella direzione ed esecuzione di una articolata operazione di contrasto all’abusivismo commerciale. L’attività esperita, che consentiva di arrestare la persona resasi responsabile di resistenza e minaccia, anche con l’utilizzo di armi improprie, nei confronti di personale della polizia municipale, e che per sfuggire al controllo si era rifugiato in mare, avveniva garantendo la massima sicurezza per i numerosi bagnanti, gli operatori e l’arrestato. L’attività consentiva altresì la condanna ad 8 mesi di reclusione, il divieto di risiedere in provincia per l’autore e il sequestro di circa 400 capi di abbigliamento venduti abusivamente. Il servizio riscuoteva il vivo plauso dell’amministrazione e vasta eco sugli organi di stampa, contribuendo ad accrescere il prestigio del Corpo.”

Assistente AMBROSINI Antonio

Assistente DI LORETO Erika

Assistente LARGIADER Alberto

Agente Scelto MARRUCCI Marco

Agente Scelto PALADINI Alberto

Agente Scelto RAINALDI Giampaolo

Assistente di PM in forza al Corpo di Polizia Municipale, confermando elevata professionalità e non comune determinazione operativa, assicurava qualificato e determinante apporto personale nell’esecuzione di un articolata operazione di contrasto all’abusivismo commerciale. L’attività esperita, che consentiva di arrestare la persona resasi responsabile di resistenza e minaccia, anche con l’utilizzo di armi improprie, nei confronti di personale della polizia municipale, e che per sfuggire al controllo si era rifugiato in mare, avveniva garantendo la massima sicurezza per i numerosi bagnanti, gli operatori e l’arrestato. L’attività consentiva altresì la condanna ad 8 mesi di reclusione, il divieto di risiedere in provincia per l’autore e il sequestro di circa 400 capi di abbigliamento venduti abusivamente. Il servizio riscuoteva il vivo plauso dell’amministrazione e vasta eco sugli organi di stampa, contribuendo ad accrescere il prestigio del Corpo.”

ENCOMIO

UPG Rubegni Marco

Ufficiale di Polizia Giudiziaria in forza al Corpo di Polizia Municipale, Responsabile del Nucleo Polizia Giudiziaria, confermando elevata professionalità e non comune determinazione operativa e doti di coordinamento assicurava fattivo e valido apporto personale nella direzione ed esecuzione di una articolata operazione di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti. L’attività esperita nel corso di tre mesi, lo ha visto impegnato in specifici atti di indagine, che hanno portato all’arresto di un cittadino extracomunitario resosi responsabile di detenzione ai fini di spaccio di circa 900 gr. di sostanza stupefacente della tipologia Marijuana, nonché al sequestro della sostanza stessa. L’attività consentiva altresì di deferire alla locale A.G. il responsabile per permanenza illegale nel territorio dello stato. Il servizio riscuoteva il vivo plauso dell’amministrazione e vasta eco sugli organi di stampa, contribuendo ad accrescere il prestigio del Corpo”.

Grosseto Gennaio – maggio 2015

Assistente Tomassi Valerio

Agente Scelto Opizzio Marco

Agente di Polizia Giudiziaria in forza al Corpo di Polizia Municipale, confermando

elevata professionalità e non comune determinazione operativa, assicurava qualificato e determinante apporto personale nell’esecuzione di un’articolata operazione di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti. L’attività esperita, che lo ha visto parte attiva nella cattura del responsabile, ha portato all’arresto di un cittadino extracomunitario per detenzione ai fini di spaccio di circa 900 gr. Di sostanza stupefacente della tipologia Marijuana, nonché al sequestro della sostanza stessa. L’attività consentiva altresì di deferire alla locale A.G. l’arrestato per permanenza illegale nel territorio dello stato. Il servizio riscuoteva il vivo plauso dell’amministrazione e vasta eco sugli organi di stampa, contribuendo ad accrescere il prestigio del Corpo” .

Grosseto Gennaio – maggio 2015

ELOGIO

Ufficiale di Polizia Giudiziaria Rubegni Marco

Agente Scelto Ginanneschi Chiara

Personale appartenente al Corpo di Polizia Municipale, confermando di possedere spiccate qualità professionali forniva un determinante contributo nell’esecuzione di un’articolata attività di indagine delegata dalla locale Procura della Repubblica. L’attività esperita, ha consentito il sequestro preventivo dei locali a disposizione di un circolo situato nel centro cittadino ed il deferimento all’A.G. per disturbo alla quiete pubblica di un cittadino extracomunitario. Il servizio riscuoteva il plauso dell’amministrazione e vasta eco sugli organi di stampa, nonché il vivo apprezzamento dei cittadini residenti nella zona interessata dal disturbo, contribuendo ad accrescere il prestigio del Corpo.”

Grosseto, ottobre 2015 – dicembre 2016

ELOGIO

Ispettore GALLONI Roberto

Responsabile e coordinatore del progetto di educazione stradale evidenziando elevata

professionalità, spiccato senso del dovere ed iniziativa, unitamente a personale dell’Automobile

Club di Grosseto programmava e portava avanti il progetto di educazione stradale partecipando con fare sensibile e professionale alla quasi totalità delle lezioni tenutesi in vari plessi scolastici del capoluogo coinvolgendo circa mille bambini ed organizzando a fine progetto un raduno presso i locali del Comando con tanto di esibizione canora offerta dai bambini delle prime elementari. Ha tenuto altresì alcuni proficui incontri con le classi della scuola media di via Portogallo che hanno contribuito a far vincere, ad una di queste, il secondo premio del “Trofeo Giornalistico” organizzato dal giornale La Nazione. Le suddette attività hanno avuto ampio risalto sulla stampa locale contribuendo ad accrescere il prestigio del corpo e dell’amministrazione comunale”.

Grosseto, Ottobre 2014 – maggio 2015

ELOGIO

Ispettore GALLONI Roberto

Assistente Scelto CARNICELLI Paola

Assistente MALAGNINO Roberto

Assistente SANSALONE Francesca

Agente Scelto TINI Renata

Agente Scelto MORETTI Andrea

Personale appartenente al Corpo di Polizia Municipale, confermando di possedere spiccate

qualità professionali forniva un rilevante contributo nell’esecuzione di un articolata operazione di contrasto all’abusivismo commerciale. L’attività esperita, che consentiva di arrestare la persona resasi responsabile di resistenza e minaccia, anche con l’utilizzo di armi improprie, nei confronti di personale della polizia municipale, e che per sfuggire al controllo si era rifugiato in mare, avveniva garantendo la massima sicurezza per i numerosi bagnanti, gli operatori e l’arrestato. L’attività consentiva altresì la condanna ad 8 mesi di reclusione, il divieto di risiedere in provincia per l’autore e il sequestro di circa 400 capi di abbigliamento venduti abusivamente. Il servizio riscuoteva il vivo plauso dell’amministrazione e vasta eco sugli organi di stampa, contribuendo ad accrescere il prestigio del Corpo.”

ELOGIO

Assistente DI LORETO Erika

Agente Scelto PALADINI Alberto

Personale appartenente al Corpo di Polizia Municipale, confermando di possedere spiccate

qualità professionali espletava in maniera determinante l’attività di indagine che permetteva di

individuare, fermare, identificare e denunciare all’Autorità Giudiziaria la persona resasi

responsabile di un sinistro stradale e della conseguente omissione di soccorso alla persona

rimasta ferita. La stessa attività di indagine permetteva di accertare e denunciare la permanenza illegittima della suddetta persona sul suolo nazionale, nonché le responsabilità penali a carico di altra persona prestatasi artificiosamente all’occultamento di elementi probatori, anch’essa denunciata all’Autorità Giudiziaria. Il servizio riscuoteva i complimenti informali dell’A.G. Inquirente”.

Assistente Scelto TOGNONI Alfredo

Assistente Scelto NANNI Sergio

Assistente Scelto CARNICELLI Paola

Personale appartenente al Corpo di Polizia Municipale, confermando di possedere spiccate qualità professionali forniva un rilevante contributo, profuso anche al di fuori dell’orario lavorativo, nell’attività di indagine che permetteva di individuare, fermare, identificare e denunciare all’Autorità Giudiziaria la persona resasi responsabile di un sinistro stradale e della conseguente omissione di soccorso alla persona rimasta ferita, nonché le responsabilità penali a carico di altra persona prestatasi artificiosamente all’occultamento di elementi probatori, anch’essa denunciata all’Autorità Giudiziaria. Il servizio riscuoteva i complimenti informali dell’A.G. inquirente”

ELOGIO

Ispettore GALLONI Roberto

Responsabile di Sezione, evidenziando elevata professionalità, spiccato senso del dovere ed

iniziativa, svolgeva e portava a termine con successo una complessa attività di indagine nei

confronti di due nuclei familiari con minori che avevano occupato abusivamente altrettanti alloggi comunali, coordinando il personale nel corso dello svolgimento delle operazioni di sgombero forzoso e apportando un contributo determinante durante l’organizzazione degli interventi operativi, che consentiva all’amministrazione comunale di rientrare in possesso degli immobili abusivamente occupati. L’attività di servizio ha avuto ampio risalto sulla stampa locale contribuendo ad accrescere il prestigio del corpo e dell’amministrazione comunale”.

Grosseto, anno 2014

Assistente Scelto Mazzuoli Fabrizio

Assistente Scelto Righetti Valter

Agente Scelto Carmellino Giovanna

Agente Scelto Peruzzi Claudia

Agente Scelto Querci Lorenzo

Agente Scelto Rainaldi Giampaolo

Evidenziando elevata professionalità e spiccato senso del dovere, prendeva parte con successo ad una complessa attività di indagine nei confronti di due nuclei familiari con minori che avevano occupato abusivamente altrettanti alloggi comunali, partecipando alle operazioni di sgombero forzoso e apportando un contributo determinante durante gli interventi operativi, che consentiva all’amministrazione comunale di rientrare in possesso degli immobili abusivamente occupati. L’attività di servizio ha avuto ampio risalto sulla stampa locale contribuendo ad accrescere il prestigio del Corpo e dell’Amministrazione Comunale”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.