Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Bocciata la giunta Stella: «L’amministrazione è un totale fallimento»

Più informazioni su

SCARLINO – «L’amministrazione Stella si può definire un totale fallimento, tre anni di promesse non mantenute e occasioni perse». Ad attaccare duramente l’amministrazione scarlinese è Monica Faenzi, la parlamentare alla guida dell’opposizione “Il coraggio di cambiare” che in occasione di una conferenza stampa questa mattina ha presentato un proprio bilancio sull’operato della giunta Stella.

«Ormai non sappiamo neanche più a cosa opporci– dice Monica Faenzi – in questi tre anni nulla si è mosso; nessuna delibera importante è uscita dalla sala consiliare, nessuna promessa elettorale è stata mantenuta. Il turismo? Un buco nero. Lo sviluppo economico è inesistente, la gestione della questione del porto un fallimento, nuovi posti di lavoro inesistenti. Il sindaco è riuscito solo ad aumentare le tasse».

«In questi tre anni – prosegue Faenzi – sono stati convocati venti sedute di consigli comunali, cinque nel 2014, sette nel 2015 e otto nel 2016, la maggior parte delle volte solo in seguito alle nostre sollecitazioni».

Per sottolineare le sue affermazioni, il gruppo consiliare ha raccolto una serie di dichiarazioni di Marcello Stella, tratte dal dibattito televisivo finale prima delle elezioni del 2014, in cui confronta le promesse con la situazione attuale del comune di Scarlino.

“Tra il dire e il fare c’è in mezzo l’amministrazione Stella” è il titolo del clip, che «in modo ironico vuole sottolineare il totale fallimento della giunta».

Il video prende in esame alcune delle affermazioni dell’attuale sindaco durante l’intervista. Nel video appare il sindaco Stella mentre afferma di impegnarsi verso «un cambiamento vero e prospettive nuove per questo territorio, legate all’attività del turismo». Sulla schermata scorrono foto attuali del lungomare Garibaldi, la pineta e il ponticello del canale con le rispettive scritte «chiuso da ormai tre anni, pineta mai riaperta e ridotta a bivacco e discarica, passerella canale pericolosa e fatiscente».

Il video continua con le riprese del sindaco mentre parla della proroga della concessione del porto e il progetto «cantierabile» della viabilità del Puntone, cioè la rotonda che dovrebbe sostituire il semaforo, al quale seguono sottotitoli, foto di code e l’incrocio in questione. Altre foto ritraggono il sindaco travestito tramite immagini ritoccate al computer.

Seguono altri punti della campagna elettorale, tra cui progetti per il rilancio delle piccole e medie imprese, l’agricoltura, la creazione di nuovi posti di lavori e la politica fiscale che vengono commentati dai sottotitoli che scorrono in basso alla schermata.

Il video si conclude con la citazione di Marcello Stella «Ogni settimana sarò presente in tutte le frazioni e sarò il sindaco delle frazioni» a cui segue il logo della trasmissione televisiva “Chi l’ha visto?” e un annuncio: «Scomparso il sindaco dal giorno della sua elezione».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.