Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Gli imprenditori tornano studenti per imparare a trasformare il costo in fatturato

Più informazioni su

GROSSETO – Gli imprenditori dei pubblici esercizi sono tornati, con entusiasmo, sui banchi di scuola per partecipare ad un altro evento offerto da Ascom Confcommercio Grosseto.

Ha registrato infatti il “tutto esaurito” il secondo corso di alta formazione della Fipe Business School che si è svolto in città, questa volta sul tema “Come trasformare le voci di costo in leve di fatturato”.

Una prima assoluta a livello nazionale, come la precedente giornata formativa sulla digitalizzazione, che ha visto il capoluogo maremmano capofila di un’iniziativa di grande spessore, organizzata da Fipe – Federazione Italiana Pubblici Esercizi – e Partesa, network di distribuzione del gruppo Heineken Italia.

“Abbiamo fatto un focus sulla pianificazione e il controllo della gestione aziendale, specificamente per il settore della ristorazione – spiega Roberta Parollo, docente della società Walk-in – per dimostrare come il controllo dei costi si può utilizzare per aumentare la qualità del servizio e dei prodotti della ristorazione, per avere effetti non solo nel contenimento dei costi più importanti a favore della redditività, ma anche per aumentare i fatturati, così come afferma il titolo del seminario di oggi. Questo è possibile adottando alcune strategie mirate sul controllo degli sprechi, sulla pianificazione attenta delle ricette e dei prezzi ad esse correlati, e nell’investimento nella formazione del proprio personale, per aumentare vendite e livello del servizio. Ad esempio, formando adeguatamente il personale di sala, si possono ottenere certamente vantaggi sullo scontrino medio e sul fatturato della cantina. Altro tema molto attuale è il contenimento degli sprechi, che si ottiene attraverso un puntuale controllo delle merci in entrata, della gestione del magazzino e la standardizzazione ideale delle porzionature. Porzioni uniformi consentono non solo di avere una marginalità costante, ma anche clienti più contenti, e una percezione di qualità più elevata, con effetti positivi sulla fidelizzazione”.

Matteo Telaro, referente della formazione per Partesa, si è detto soddisfatto della grande partecipazione degli imprenditori grossetani. “Il nostro interesse in questa attività – ha aggiunto – è nella crescita del settore, che ha margini davvero importanti. Anche le piccole imprese possono ambire a questo salto di qualità, che si può raggiungere, e ne siamo convinti, proprio attraverso la formazione”.

Per informazioni sui corsi di alta formazione della Fipe Business School, è possibile contattare la responsabile delle segreterie sindacali Ascom Confcommercio Grosseto Elisabetta Pasquinucci al numero 0564-470221, oppure via email all’indirizzo elisabetta.pasquinucci@confcommerciogrosseto.it.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.