Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Foibe, Resistenza, Salò, Di Giacopo «Per creare coscienza tra i giovani serve conoscenza»

Più informazioni su

GROSSETO – «Nei giorni scorsi il tema della Grande Storia è emerso nel dibattito cittadino. Fino a qualche anno fa sedevo sui banchi di scuola e so bene cosa significhi imparare una storia incastonata dentro un programma, incontrare il ventesimo secolo dopo la storia dell’arte e prima delle funzioni di x». Ad intervenire è il consigliere comunale Pd Marco Di Giacopo. «Parlare delle Foibe, della Resistenza, della Repubblica di Salò è per molti ragazzi come parlare di Churchill, della Rivoluzione d’Ottobre, dell’Aparthied: vicende importanti e profonde, ma passate e lontane».

«Ma se gli strateghi inglesi e i bolscevichi poco hanno a che fare con l’esperienza quotidiana dei giovani, altre pagine di quella Grande storia sono invece state scritte qui vicino; e proprio vicino a quei luoghi magari passeggiamo, parliamo, viviamo – afferma Di Giacopo -. Allora, perché non mettere seriamente e organicamente il nostro territorio al servizio sia della storia sia della conoscenza? Quanto contribuirebbe alla nascita di una coscienza storica diffusa fra i giovani. Rivolgo dunque quest’appello al Comune di Grosseto, agli Istituti scolastici, all’Istituto storico per la Resistenza, a tutti coloro che decideranno di condividerlo per costruire insieme un nuovo approccio alla storia».

«Penso ad un’integrazione con la didattica classica, ad un progetto che porti i ragazzi fuori dall’aula, per strada, vicino e a contatto con la nostra storia attraverso, anche, quello che ormai è diventato lo strumento più utilizzato di tutti, lo smartphone: carichiamo sulla piattaforma Google Maps tutti i luoghi di maggiore interesse storico del comune e della provincia di Grosseto e facciamo in modo che, attraverso un’applicazione, si possa accedere in tempo reale a brevi descrizioni multimediali dei personaggi e delle vicende che di quei luoghi sono stati protagonisti. Penso alla collaborazione tra enti e studenti, anche di istituti diversi, per la realizzazione dell’applicazione, l’elaborazione dei contenuti, la promozione. Insomma immergersi nella storia e nella memoria per fruirne davvero, conoscere e scegliere con consapevolezza il modello di società che vorremmo».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.