Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Mercoledì da campioni: l’Etrusca Marina da matricola di lusso a rivelazione del girone livornese

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA – Sette vittorie consecutive per agguantare un inatteso secondo posto, per sognare, per costruire le basi per un bel futuro calcistico. E’ il presente dell’FC Etrusca Marina, la meglio classificata fra le quattro squadre maremmane impegnate nel girone livornese di Terza categoria, matricola come le altre tre grossetane ma con in più la voglia di far calcio attinta dalla gloriosa Etrusca Vetulonia, società attualmente impegnata nel calcio a 5 e nel calcio a 11 Uisp con la quale è gemellata e dalla quale ha ereditato dirigenti, giocatori e anche il bell’impianto del Mangoni, in località Paesetto. Massima però l’umiltà del gruppo castiglionese, iscrittosi per il piacere di giocare al pallone e con l’intenzione di fare un buon campionato. Ma dopo neanche due mesi di impegni ufficiali il team del presidente Mancuso si è conquistato il quinto posto per lasciarlo appena un paio di turni e, dopo aver fermato la serie d’oro della leader Academy Audace e messo ko anche l’inseguitrice Carli Salviano, ha continuato a salire, un passo per volta.

“Finalmente secondi – ha detto il tecnico Enrico Piccioni – questa è un’annata molto impegnativa a cominciare dall’alto livello di difficoltà: qui non ci sono squadre materasso ma tutte cercano di insidiarti e non mollare, abbiamo trovato anche alcune rivali di bassa classifica che, sotto di tre reti, non si arrendevano fino al fischio finale come il Sasso Pisano. Ogni trasferta è un viaggio dove ci si sposta anche con macchina e traghetto. Poi abbiamo avuto alcune vicissitudini a livello di federazione con un paio di partite anticipate al sabato fra cui una che ci è costata una sconfitta a tavolino e tre reti in passivo in più. Ma andando avanti abbiamo vinto sempre più e tolti belle soddisfazioni come nella replica della “partita della sassata”, rigiocata e dominata. In questa fase la parte difficile di noi allenatori è mantenere la concentrazione dei ragazzi: ci potremmo trovare davanti sfide che sembrano già vinte come forse è successo domenica anche al Salviano, che ha preso sotto gamba il Real Monterotondo ed è stato castigato”.

Un secondo posto a sette punti dalla prima che nessuno si aspettava, ma che è maturato grazie ad un impegno costante e ad un rendimento sul campo in continua crescita, alimentato proprio dalla voglia di far fronte a tutte le difficoltà via via incontrate. “Di recente – ha continuato l’allenatore – abbiamo vinto contro Porto Azzurro e Real Castiglione negli ultimi minuti di gioco e nonostante l’inferiorità numerica: se si ha un gruppo coeso i risultati arrivano. Non ricordo una sola partita tranquilla ma è anche giusto se siamo quassù. Come pregi abbiamo cuore e carattere, siamo un bel gruppo con individualità da categorie superiori che fanno la differenza. Inoltre i veterani Sciorio, Nerozzi e Poli mi stanno dando una grossa mano, anche solo per la serietà di non mancare mai agli allenamenti: un ottimo esempio per i più giovani. Dove migliorare? Sulla concentrazione della gara: l’inesperienza non ci fa chiudere le partite e spesso soffriamo fino alla fine, ma ultimamente stiamo riuscendo più che bene. Academy Audace e Carli Salviano sono le migliori incontrate finora, esprimono proprio un bel gioco e sono da categorie superiori ma anche il Gabbro, che incontreremo domenica e agonisticamente sarà uno scontro all’ultimo sangue”.

Piccioni conclude parlando dei giocatori e soprattutto della società, che ringrazia per l’opportunità offerta. “I ragazzi per adesso cercano di stare coi piedi per terra – ha detto – dico spesso loro che ogni avversario va rispettato e affrontato con umiltà, ma dopo tante vittorie consecutive sono molto galvanizzati. Questa è una società nuova ma che deriva da un team storico che ha militato tanti anni in Seconda e infatti si vede il contributo di dirigenti come Renzetti e Deleo. Mi trovo benissimo con tutti, incluso il mio staff tecnico. Siamo una bella realtà, ci crediamo tutti a chiudere alti in graduatoria e avere più agevolazioni possibili nei playoff”.

Questo è l’organigramma dell’FC Etrusca Marina: il presidente Luca Mancuso Trabucco, il vicepresidente Geri Renzetti, il direttore generale Stefano Bianchini, il dirigente tecnico Mirko Di Gesaro, il direttore sportivo Michele Renzetti, i consiglieri Martina Deleo, Andrea Cappellini, Maurizio Guidi, Luca Torrini ed Eugenio Belli.

Questo lo staff tecnico: l’allenatore Enrico Piccioni, il viceallenatore Mattia Fidanza, il preparatore dei portieri Davide Rossi e il preparatore atletico Stefano Ferrini.

Questa la rosa dei giocatori: i portieri Samuel Nerozzi, Simone Bianchini, Giulio Del Frate e Giacomo Bai; i difensori Giacomo Tonelli, Thomas Panfilo, Filiberto Campana, Riccardo Rossi, Diego Esposito, Andrea Nesi e Alessandro Terminali; i centrocampisti Juri Piccioni, Giuseppe Garofalo, Filippo Bai, Samuel Panfilo, Andrea Giuliano, Alessio Giuliano, Giulio Rosadoni e Luca Mancuso Trabucco; gli attaccanti Roberto Poli, Davide Amorfini, Diego Polla, Stefano Sciorio, Leonardo Campisi, Vito Giacalone e Daniele Paris.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.