Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Campagna Amica, Coldiretti raccoglie firme a Grosseto

Più informazioni su

GROSSETO – Coldiretti Grosseto continua la raccolta firma a favore del mercato di Campagna Amica del Circo Massimo di Roma. Sarà il mercato di Campagna Amica di via Roccastrada 2 a Grosseto sabato 18 febbraio lo scenario dove si raccoglieranno le firme che Coldiretti a livello nazionale sta portando avanti contro la chiusura del mercato a km zero del Circo Massimo a Roma, secondo quanto disposto dalla giunta Raggi.

“Coldiretti – afferma Andrea Renna, direttore di Coldiretti Grosseto – sta tentando di difendere l’importante presidio del progetto di Campagna Amica presente da anni nel cuore della Capitale. Con la presenza di un gazebo nel nostro mercato di Campagna Amica vogliamo portare avanti la mobilitazione di Coldiretti e continuare la battaglia insieme ai consumatori, per consentire agli agricoltori, ovunque si trovino, di continuare serenamente, o riprendere al più presto, la propria attività a servizio della qualità e della sana e corretta alimentazione”.

I principali scopi di questa importante battaglia sono: esprimere solidarietà alle famiglie che lavorano al Farmer’s Market e sostenere insieme a loro l’importanza di un consumo sostenibile e responsabile,  chiedere al Comune di Roma di prorogare immediatamente l’assegnazione dello spazio finché un bando non sarà portato a compimento, chiedendo un’alternativa temporanea, se quest’ultima richiesta non sarà esaudibile, almeno fintanto che il bando e quelli che vengono definiti lavori di adeguamento non verranno portati a compimento.

Una pioggia di sollecitazioni sono giunte dai cittadini romani, dalla gente comune, ma anche dai ristoratori, che hanno espresso il proprio disappunto per la chiusura del mercato contadino al Circo Massimo, disposta dal Comune, che rappresenta un canale insostituibile di approvvigionamento di materie prime di altissima qualità e tradizione. Da oltre tre mesi infatti Coldiretti sollecita inutilmente il Comune a pubblicare il bando per riassegnare lo stabile di San Teodoro.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.