Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

I segreti di Grancia: visite gratuite nella giornata delle guide ambientali. Ecco come partecipare

Più informazioni su

GROSSETO – Anche Grosseto ha tanta storia e tanto passato da offrire. Lo sanno bene le guide turistiche e ambientali della FederAgit che anche quest’anno aderiscono alla giornata nazionale delle Guide. Questa è l’occasione per visitare qualche luogo di solito inaccessibile. Quest’anno sabato 18 febbraio sarà la volta della fattoria di Grancia.

«La fattoria è un bene storico importante, e la cui storia probabilmente non tutti conoscono – afferma Lucilla Dani di FederAgit, il sindacato delle guide ambientali della Confesercenti – una porzione è tutt’ora privata e appartiene alla famiglia Ricasoli-Bicocchi che dovrebbe aprire i propri giardini».

Lucilla Dani racconta poi la storia di quello che era un avamposto religioso (questo erano le grance) appartenente all’ordine di San Rabano. «Nell’ottocento la famiglia Ricasoli acquistò dei terreni in Maremma tra cui la Grancia dell’Ottava zona».

«L’intento di questa giornata – afferma il direttore di Confesercenti Gloria Faragli – è di valorizzare i luoghi di interesse storico, artistico e culturale del patrimonio italiano oltre al lavoro e alle competenze delle guide turistiche. Quest’anno abbiamo chiesto alla Regione di rendere fruibile l’archivio storico di Grancia che poi è l’archivio che raccoglie i documenti della riforma agraria». L’iniziativa ha anche il patrocinio del Comune di Grosseto e della Fondazione Grosseto cultura.

Verrà aperta anche la chiesina, al cui interno si trovava una Madonna che purtroppo non è più in Italia ma in mostra al Metropolitan di New York e nel pomeriggio si esibirà anche il Coro dell’Ottava zona che canterà canzoni popolari. In Maremma sono 150 le guide turistiche abilitate e 190 quelle ambientali.

La visita, assolutamente gratuita, vedrà piccoli gruppi accompagnati da tre guide turistiche che si alterneranno tra loro. Le visite partiranno nel pomeriggio, dalle 14.30. chi vorrà, una volta a casa, potrà fare una donazione per gli orfani di Amatrice, per cui è stato aperto un contro corrente (IT16X08327 14600 000000000253 intestato a Rieti da scoprire) e a cui la giornata è dedicata.

Per info: coop Le Orme tel 0564-416276 e-mail: info@leorme.com www.leorme.com

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.