Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Perugini lascia. Capogruppo e più eletto dei 5 Stelle si è dimesso

Più informazioni su

GROSSETO – Emanuele Perugini si è dimesso. Da oggi non è più consigliere comunale. Dimissioni pesanti per il Movimentoo 5 Stelle perché Perugini ricopriva anche la carica di capogruppo dei pentastellati ed era stato eletto come rappresentante delle opposizioni alla vice presidenza del consiglio comunale. Dimissioni pesanti anche perché Perugini era stato uno dei fondatori dei 5 stelle a Grosseto e era stato ampiamente il più votato del Movimento con oltre 600 voti e secondo nella classifica delle preferenze ottenute tra tutti i candidati al consiglio.

Ad annunciare le dimissioni è stato lo stesso Perugini con un lungo post su Facebook. Nessun motivo politico, ma soltanto motivi personali e di impegno. Perugini rimane dentro al Movimento.

Al suo posto entra in consiglio come prima dei non eletti Francesca Amore. Quelle di Perugini sono le seconde dimissioni dall’inizio del mandato amministrativo. Subito dopo il voto si era dimesso infatti Giacomo Gori, candidato a sindaco, che aveva scelto di non sedere in consiglio comunale.

«Buongiorno amici e concittadini, voglio rubarvi solo qualche minuto per comunicarvi che nella giornata di oggi ho rimesso il mio mandato di consigliere comunale e portavoce del Movimento 5 Stelle Grosseto.

Dopo 11 anni di miltanza nel Movimento e dopo esserne stato tra i “fondatori” a Grosseto ho preso questa decisione importante e molto sofferta. Decisione estremamente necessaria in virtù della posizione da me ricoperta che sento di non poter più esercitare con la stessa dedizione di sempre».

«Avrei potuto continuare con minore impegno, ma la mia etica me lo impedisce fermamente. Per inseguire il vero cambiamento serve di dare ogni giorno il 100% come ho fatto sino ad ora. Non avendo più questa certezza preferisco fare un passo indietro ricordando lo spirito del mio Movimento, dove l’alternanza e le idee sono principi necessari per il cambiamento».

«Cedo il ruolo di portavoce e di consigliere comunale a Francesca Amore, la prima dei non eletti, alla quale auguro di portare avanti questo importante compito insieme agli altri portavoce».



«In questo giorno mi corre l’obbligo di ringraziare tutte quelle persone che hanno espresso la loro preferenza nei miei confronti rassicurandoli che il lavoro da me iniziato verrà portato avanti in modo serio dal Gruppo M5S in Consiglio Comunale».

«Infine mi sento in dovere di ringraziare anche le centinaia di cittadini che in questi mesi, con continue sollecitazioni, mi hanno manifestato il loro attaccamento alla nostre terra ed il loro desiderio di vederla migliore».

«Mi congedo dal compito di portavoce, non dal Movimento 5 stelle che per me rimane l’unica e vera possibilità di cambiamento per tutti noi. Voglio infatti continuare a spendermi per la nostra città e per la nostra comunità».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.