Quantcast

I tifosi scendono in piazza contro Pincione «Ha offeso Grosseto e i grossetani. Ora basta»

Più informazioni su

GROSSETO – «È il momento di dire basta, la denuncia a danno dei ragazzi della curva è la goccia che ha fatto traboccare il vaso». Lo scrivono alcuni tifosi del Grosseto calcio, invitando tutti a scendere in piazza giovedì prossimo «Ora è il momento di dire basta… non sui social, dove tutti mostrano la propria indignazione ma scendendo in strada, pacificamente, mostrando che Grosseto è stanca».

A parlare è un gruppo di tifosi che «per diverso tempo ha frequentato attivamente la curva e che da tempo ha deciso di farsi da parte. La decisione di scrivere e di muoverci come grossetani nasce dallo sdegno e dall’umiliazione che la nostra città è costretta a patire».

«Grosseto si muove da sola dato che chi avrebbe più titolo a farlo non riesce ad andare oltre trionfalistiche frasi ad effetto subito disattese dai fatti – proseguono i tifosi -. Amministratori che non sono ancora stati in grado di cacciare dallo stadio chi lo sta occupando, chi li ha offesi ed ha offeso e oltraggiato Grosseto ed i grossetani. Una Società che ha esasperato ed esaspera gli animi di una città tranquilla. Abbiamo vissuto col Grifone epoche buie ma mai ci siamo sentiti calpestati come questa volta».

«Il Comune faccia il suo dovere e dia corso allo sfratto subito, noi diamo appuntamento ai cittadini grossetani giovedì sera alle ore 21 nel piazzale antistante la gradinata dello Zecchini, per manifestare fin sotto il Municipio, pacificamente, tutto la nostra dignità ed infinito sdegno. E sia inteso che l’invito è esteso a tutti, a tutti i cittadini, sportivi e non, che a vario titolo si sentono offesi da questa situazione. Mancare giovedì  – concludono – significherà accettare passivamente un altro sopruso».

Più informazioni su

Commenti