Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Giovani democratici in assemblea: sull’Amiata si parla di politica

GROSSETO – Il percorso assembleare dei Giovani Democratici arriva a toccare anche l’Amiata con un’assemblea a Castel del Piano.

Dopo l’esito negativo del referendum del 4 Dicembre avevamo deciso di portare avanti una serie di incontri sul territorio per parlare con i nostri coetanei per ascoltare e capire dove avevamo sbagliato, perchè, nel piccolo del nostro territorio, la maggior parte dei giovani avevano votato contro la riforma costituzionale e contro un’idea di governo.

Negli incontri che si sono già svolti a Grosseto, Castiglione della Pescaia e Follonica si è discusso del referendum, ma in larghissima parte di quello che i giovani ci chiedono come organizzazione politica con rappresentanti anche nelle amministrazioni locali. Come pensavamo, quando siamo chiamati a discutere, nessuno si tira indietro e, anzi, lancia idee interessanti, dimostrando la volontà di partecipare e di provare a cambiare.

Per questo, nonostnte il periodo di esami universitari che ci vede quasi tutti coinvolti, visti tutti gli altri nostri impegni, vogliamo questo momento di partecipazione anche in Amiata, invitando chiunque abbia voglia di discutere, criticare e proporre a partecipare all’incontro che abbiamo fissato per Sabato 11 Febbraio alle ore 17:30 presso la sezione PD di Castel del Piano in Piazza Garibaldi.

All’incontro parteciperanno anche i ragazzi che ormai due anni fa abbiamo contribuito a far eleggere in alcuni consigli comunali della zona: Federico Badini di Castel del Piano, Rachele Nanni di Arcidosso e Tommaso Relitti di Castell’Azzara, che ci parleranno del lavoro fatto fin’ora per i giovani e dei progetti da qui alla fine della legislatura.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.