Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il Tar boccia Mobit: sì alla nuova gara per il trasporto pubblico

Più informazioni su

GROSSETO – Il Tar respinge la richiesta di sospensiva che Mobit aveva presentato con l’obiettivo di annullare la richiesta della Regione, rivolta ai due concorrenti della gara regionale per la gestione del Tpl.

Questa mattina il Tribunale amministrativo regionale ha emesso un’ordinanza con cui accende il disco verde alla gara regionale consentendo a Mobit ed Autolinee Toscane (At), di presentare i nuovi Piani Economici Finanziari (Pef), come richiesto dalla Regione Toscana.

“E’ una decisione annunciata – commenta Bruno Lombardi, presidente di At – coerente con la sentenza del Tar dello scorso ottobre. Una decisione importante per uscire dall’impasse dei ricorsi e ricorsi che hanno il solo obiettivo di rinviare ogni decisione e prolungare la gestione di Mobit che ogni mese costa alle casse regionali 650mila euro in più. Impedendo così ad At, che ha vinto la gara, di subentrare nella gestione. Siamo pronti a presentare il nuovo Pef nei termini che la Regione ci indicherà”.

L’ordinanza del Tribunale Amministrativo Regionale permette quindi di procedere, anche in attesa della valutazione da parte del Consiglio di Stato, che ha già fissato l’udienza per il prossimo 6 aprile.

“La questione passerà ora all’attenzione del Consiglio di Stato, chiamato in causa dal ricorso di Mobit, cui è affidata l’ultima parola – conclude Lombardi – Siamo tranquilli e certi che in quella sede saranno riconosciute le ragioni di chi ha vinto questa gara, di chi ha presentato un’offerta corretta nel rispetto delle normative in vigore e, soprattutto, quella più vantaggiosa con tutte le garanzie per la realizzazione degli investimenti necessari a migliorare i servizi e per la tutela del personale”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.