Pitigliano, otto gli squalificati in Coppa Toscana. Un turno a Di Chiara dell’Orbetello

GROSSETO – Un solo provvedimento del giudice sportivo per il Roselle, maremmana d’Eccellenza, che assegna al giocatore Del Nero una giornata di squalifica per recidiva in ammonizione.

In Promozione, stessa pena a Pavin del Fonteblanda e Negrini e Pallassini dell’Albinia.

In Prima categoria, in seguito alla mancata presentazione alla gara contro il San Quirico, la Castiglionese ha ricevuto oltre alla sconfitta a tavolino del match con risultato di 3-0 anche un punto di penalizzazione e 250 euro di ammenda. A carico di allenatori, due giornate a Picchianti dell’Argentario. A carico di giocatori, due giornate a Bonaventura dell’Aurora Pitigliano e una a Guidotti del Castell’Azzara, Caroti dello Scarlino e, per recidiva in ammonizione, a Lorenzini del Monterotondo e Cavaliere del Paganico.

In Seconda ammende di 100, 70 e 70 euro rispettivamente a Intercomunale Santa Fiora, Orbetello e Roccastrada; squalifica fino al 23 marzo per l’allenatore dell’Intercomunale Coralli ed un weekend senza pallone per Saragaglia dell’Aldobrandesca, Garofalo del Follonica, Porcu e Scrivano del Roccastrada, Rosi del Sant’Andrea, Pesci del Sorano e, per recidiva, per Emiliani del Cinigiano, Tonelli del Follonica, Naldi dell’Intercomunale Santa Fiora, Barzellotti della Maglianese e Di Chiara dell’Orbetello.

Negli Allievi regionali, per il Grosseto squalifica fino al 16 febbraio per il dirigente Fancellu e tre giornate al giocatore Ballerini per condotta violenta verso un avversario.

In Coppa Toscana, numerosi provvedimenti a danno dell’Aurora Pitigliano: inibizione a svolgere qualsiasi attività fino al 23 maggio, 9 aprile e 9 marzo per i dirigenti Celata, Caprini e Mazzoni, mentre a danno di giocatori, squalifica fino al 9 settembre per Bonaventura per gesto intimidatorio e comportamento minaccioso verso il direttore di gara, tre turni a Formiconi e Paoloni, due a Tranchini, Medori e Sequino ed uno a Biribicchi e Manetti.

Commenti