Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Gessi rossi, ecco la road map del dibattito pubblico. Come partecipare

GROSSETO – Si è aperto ieri a Gavorrano il dibattito pubblico sull’utilizzo dei gessi rossi come materiale di ripristino ambientale per le cave. Un percorso partecipativo che nel giro di alcuni mesi, attraverso incontri e confronti con esperti, chiarirà alcuni aspetti su una delle questioni più discusse degli ultimi anni nel territorio tra Scarlino, Follonica e Gavorrano. Ieri abbiamo raccontato l’iniziativa di apertura del dibattito e oggi siamo in grado di pubblicare il materiale utilizzato durante l’incontro ospitato al centro congressi del Parco delle Colline Metallifere .

Dalle slide si possono comprendere meglio alcuni passaggi del dibattito, sia quanto durerà e come si articolerà

Come si può partecipare – Sarà possibile contribuire al dibattito in diversi modi: partecipando agli incontri pubblici; scrivendo contributi nei “Quaderni degli attori”; inviando domande ai promotori via email; incontrando il Responsabile o i suoi collaboratori.

Come funziona il dibattito: il calendario – La procedura è divisa in tre fasi. La prima fase che si è aperta oggi à quella preparatoria e anticipa la discussione nel merito. In questa prima fase saranno realizzate le interviste ai testimoni privilegiati (ad esempio gli amministratori). Durerà almeno fino a tutto il mese di marzo. Da aprile poi si apre la seconda fase, quella dello svolgimento del dibattito, nella quale saranno programmati anche gli incontri pubblici e ci saranno le discussioni con gli esperti. Infine nell’ultima fase, quella che secondo il cronoprogramma dovrebbe aprirsi all’inizio del mese di giugno, saranno analizzati gli esiti del dibattito. Questa terza e ultima fase si aprirà con la stesura della relazione a cura del responsabile del procedimento che sarà presentata a luglio. Entro ottobre poi si concluderà l’intera procedura del dibattito.


Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.