Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanremo-Grosseto, Federici sa cosa vuole dai suoi: «Essere corti e ripartire per far male»

GROSSETO – Cordiali ma decise le parole di Bruno Federici alla sua prima conferenza stampa pre-gara, alla vigilia del match con l’Unione Sanremo. Già preparatore dei portieri e in biancorosso praticamnete da tutta la stagione con una breve assenza a inizio settembre, Federici racconta di un’altra settimana di lavoro della rosa grossetana.

“Dobbiamo pensare solo a fare calcio – ha detto – siamo tutti, mancano solo Melis, Marchionni che riprenderà martedì e Majuri che ha avuto un attacco di sinusite. Sappiamo di giocare contro un’altra grande squadra, che ha un progetto importante ma viene da due sconfitte e vorrà riscattarsi. Partiremo convinti di poter fare qualcosa di buono. Abbiamo lavorato bene tutta la settimana, i ragazzi sono cosapevoli di quello che andremo a incontrare, credo che possano metterci l’animo e tutto, ma alla fine deciderà il campo, spero che per loro possa essere positivo”.

Chiaro anche quanto il tecnico ha preteso dai ragazzi e si aspetta domani in campo. “Ho chiesto loro di essere corti – ha specificato – attenti, ripartire e fare male, abbiamo dei ragazzi in gamba che possono farcela. Ho provato cose tattiche molto interessanti, sono tutti molto concetrati e sereni. Se sono tranquilli? Devono esserlo. Stamani anche è stata un’altra prova buona, li ho visti bene. Noi ci siamo e ci saremo fino all’ultimo secondo, questo è l’importante. Bifini ha fatto un ottimo lavoro, molto probabilmente poteva continuare a farlo e poteva raccogliere qualcosa in più. Una squadra ha 30-40 giorni per rimettersi in moto, ci vuole tempo”.

Federici chiude rispondendo anche ad una domanda non piacevole ma inevitabile: “Allenarsi con le forze dell’ordine? Non fa bene allo sport ma i tifosi ci sono anche per protestare, in tanti anni ne ho viste abbastanza di situazioni particolari. E c’è bisogno anche di loro, della loro presenza”.

Questi i convocati: Ascione, Berardi, Bezziccheri, Bianchi, D’Adamo, De Pasquale, Diomandè, Fanciulli, Fiacco, Grossi, Loffredo, Lopez, Marzocchi, Mancianti, Micoli, Minucci, Novara, Saitta e Serpieri.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.