Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

PD, Silvestri: “Invece di pensare ai pini di piazza Cortesini, il sindaco si preoccupi delle palme colpite dal punteruolo rosso”

Più informazioni su

ORBETELLO – “L’amministrazione Casamenti sembra brancolare nel buio alla disperata ricerca di qualcosa da fare per strappare qualche consenso in più”. Non si placano le polemiche mosse dalle segretarie del PD all’indirizzo dell’amministrazione Casamenti. Questa volta a prendere la parola è stata la segretaria del Circolo PD di Orbetello, Anna Maria Silvestri, puntando il dito contro l’ipotesi di togliere i pini da piazza Cortesini.

“Prima di pensare ai pini di piazza Cortesini – ha dichiarato la Silvestri – si dovrebbe provvedere a rimuovere le palme colpite dal punteruolo rosso. In campagna elettorale – ha continuato la segretaria – gli attuali amministratori sembravano essere così solerti nei confronti della complessa problematica delle palme e adesso che potrebbero davvero fare qualcosa, stanno volgendo lo sguardo altrove, non preoccupandosi di tagliare le piante infette e non pianificando un’eventuale intensificazione del trattamento il cui risultato non è stato certo soddisfacente.”

Nell’opinione della segretaria, non c’è alcun bisogno di mettere mano ai pini di piazza Cortesini che, a seguito dei lavori di ristrutturazione terminati qualche mese fa, nel breve e medio periodo non rappresentano alcun genere di criticità.

“I lavori di ristrutturazione della piazza – ha continuato la Silvestri – sono stati messi a punto tenendo conto proprio della problematica delle radici. L’idea di Casamenti, dunque, è tanto fuori luogo quanto costosa. Senza alcun dubbio, il Sindaco farebbe meglio a destinare le risorse alle numerose palme ormai ammalate da troppo tempo.”

La Silvestri ha ricordato che proprio le palme rappresentano uno dei biglietti da visita del nostro paese e che, al momento, sono assolutamente anti-estetiche oltre che potenziali cause di un ennesimo contagio.

“Le ipotesi che i pini debbano essere rimossi anche per evitare che le pigne cadano o, ancor paggio, per allontanare i volatili, poi, sono palesemente fuori luogo oltre che a dir poco surreali. Tra l’altro – ha insistito la segretaria – i costi per l’abbattimento dei pini sarebbero decisamente molto elevati e per le regioni di cui sopra l’intervento non risulta essere urgente né, tanto meno, necessario. Perché – ha aggiunto la Silvestri – non destinare una parte delle risorse, ad esempio, oltre che alle palme, anche alla risistemazione dei giardini chiusi in cui a farla da padrone è il degrado? Insomma – ha concluso la segretaria del circolo PD di Orbetello – se di piante si deve parlare, che si dia priorità alle palme. Tra l’altro, ricordo che lo stesso assessore Berardi sembrava avere particolarmente a cuore la questione in campagna elettorale. Cosa ne penserà adesso?”

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.